Terremoto, scosse in continuazione in Albania: cresce la preoccupazione tra Durazzo e Tirana, “siamo in angoscia” MAPPE e DATI]

Terremoto in Albania, paura e ansia tra Durazzo e Tirana per lo sciame sismico iniziato dopo la forte scossa di ieri pomeriggio: tutti gli aggiornamenti

/
MeteoWeb

Continua a tremare la terra in Albania, tra Durazzo e Tirana dove ieri pomeriggio alle 16:04 s’è verificato il forte terremoto di magnitudo 5.6 che ha provocato centinaia di feriti e moltissimi danni. La città più colpita è proprio Durazzo, città di oltre 110.000 abitanti sulle coste del mare Adriatico.

Queste le scosse più forti:

  • Ore 16:04 di Sabato 21 Settembre – Magnitudo 5.6
  • Ore 16:15 di Sabato 21 Settembre – Magnitudo 5.2
  • Ore 18:10 di Sabato 21 Settembre – Magnitudo 4.7
  • Ore 00:07 di Domenica 22 Settembre – Magnitudo 5.0
  • Ore 02:28 di Domenica 22 Settembre – Magnitudo 4.3

Il terremoto di ieri di magnitudo 5,8 sulla scala Richter, il piu’ forte degli ultimi 30 anni in Albania, ha causato 105 feriti e danni a centinaia di abitazioni. Lo ha riferito il ministero della Sanita’ albanese, aggiungendo che la stragrande maggioranza dei feriti non sono gravi. Intanto, il premier albanese, Edi Rama, ha fatto sapere che l’Italia si e’ detta pronta ad aiutare. Parlando durante un incontro straordinario di governo, convocato per far fronte alle conseguenze del sisma, Rama ha riferito di aver ricevuto una telefonata da Conte, “che ha offerto il sostegno dell’Italia”. Molti albanesi hanno trascorso la notte fuori casa per paura di ulteriori scosse. “Fortunatamente nessuno ha perso la vita e questo e’ un motivo per tirare un sospiro di sollievo”, ha dichiarato Rama. A causa del terremoto, il premier albanese ha annullato la sua visita negli Stati Uniti ed e’ rientrato d’urgenza da Francoforte. Il ministro della Difesa, Olta Xhacka, ha riferito di un totale di 562 case ed edifici danneggiati, 291 dei quali situati a Tirana e 185 a Durazzo, le due zone piu’ colpite. Secondo l’Istituto geologico di Tirana, dal momento della prima scossa ieri e fino alle 9 di questa mattina, si sono registrate altre 300 scosse di assestamento di intensita’ inferiore, tutte con l’epicentro nel mare Adriatico, vicino a Durazzo.

Intanto le autorita’ di sicurezza e la protezione civile albanesi devono concentrare i loro sforzi sulla citta’ portuale di Durazzo, la piu’ colpita dal terremoto che ha colpito ieri il paese. Il capo del governo ha tenuto oggi un incontro con i funzionari del ministero della Difesa e dell’Interno, della direzione delle Protezione civili e delle Riserve degli Stati, nonche’ con i prefetti per discutere del coordinamento degli sforzi per far fronte agli effetti del terremoto. “Grazie mille per tutto cio’ che avete fatto sinora. Un lavoro impressionante e’ stato fatto in termini di risposta rapida e coordinamento di sistema e le squadre delle Protezione civile e tutte le persone coinvolte meritano apprezzamento e sostegno”, ha affermato Rama. Il premier ha aggiunto che “oggi sara’ una giornata difficile per tutti coloro che hanno sofferto per il sisma e le scosse di assestamento e sono ancora traumatizzati e angosciati”