Terremoto Catania: altra scossa vicino ad Adrano, prosegue lo sciame sismico sull’Etna [MAPPE e DATI]

Nuova scossa di terremoto in provincia di Catania, a pochi chilometri da Adrano: lo sciame sismico dell'Etna continua dopo la scossa di stamattina. Mappe e dati

/

Un terremoto di magnitudo ML 3.4 è avvenuto 2 km a nord-ovest di Adrano, in provincia di Catania, alle 18:48:50 (ora italiana) ad una profondità di 20km. Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Operativa INGV-OE (Catania). Nella gallery scorrevole in alto a corredo dell’articolo, tutte le mappe relative al sisma.

Questa scossa arriva dopo il terremoto MI 3.9 delle 6:38 di stamattina che ha avuto epicentro 1km a sud-est di Adrano. La scossa ha portato alla sospensione per verifiche all’infrastruttura della circolazione ferroviaria fra Catania centrale Bicocca, sulle linee Messina-Siracusa e Catania-Caltanissetta.

L’evento sismico di magnitudo 3.9 della scala Richter ha fatto parte di uno sciame sismico che ha riportato una ventina di scosse minori la più forte di magnitudo 2.1, iniziato nel tardo pomeriggio di ieri“, ha spiegato Eugenio Privitera, direttore della sede catanese dell’INGV. “Lo sciame sismico con molte probabilità è frutto di una fratturazione interna al vulcano, potrebbe essere non legata alla risalita di magma dai condotti intracraterici, ma questo non è possibile dirlo con certezza“.

Nell’area è in atto da diversi mesi un’attività sismica che ha raggiunto e superato in alcune occasioni la magnitudo 4. Il 6 ottobre 2018 è avvenuto un terremoto di magnitudo Mw 4.6, durante la sequenza di Natale ci sono state due scosse il 24 dicembre 2018 (magnitudo Mw 4.0 e Mw 4.3) e la più forte del periodo il 26 dicembre 2018 (magnitudo Mw 4.9), infine il 9 gennaio 2019 si è registrato un evento di magnitudo 4.1. Sono poco più di 360 le scosse con magnitudo uguale o maggiore a 2.