Terremoto: dall’Appennino all’Adriatico, ecco la mappa della paura

  • Mappa che mostra la percentuale di persone che hanno provato paura elaborata da questionari estratti da 6300 questionari compilati tramite internet
    Mappa che mostra la percentuale di persone che hanno provato paura elaborata da questionari estratti da 6300 questionari compilati tramite internet
/
MeteoWeb

La paura è dilagata tra gli abitanti dell’Italia centrale dopo il terremoto magnitudo 6 che li ha svegliati alle 3:36 del 24 agosto. Nella gallery le mappe elaborate dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sulla base dei questionari online compilati sul sito www.haisentitoilterremoto.it. Tra le mappe anche quella che che mostra la percentuale di persone che hanno provato paura: una macchia rossa che diventa verde e che si estende su tutta l’area terremotata.

La mappa in questione è stata creata in base alla risposta alla specifica domanda “Hai avuto paura?”.

Per ogni unita’ di territorio con raggio di circa 10 chilometri, abbiamo calcolato la percentuale di persone che erano state spaventate dalla scossa rispetto a quelle non lo erano: abbiamo ottenuto cosi’ una mappa che e’ molto coerente con quelle che descrivono l’intensita’ del sisma. La paura raggiunge il 100% nelle zone piu’ vicine all’epicentro, e poi va a degradare. A Roma, ad esempio, il sisma si e’ sentito bene, ma lo spavento e’ stato ben diverso rispetto alle zone dove si sono verificati crolli,” spiega il geologo Ingv Valerio De Rubeis, tra i responsabili del servizio ‘Hai sentito il terremoto?’.