Terremoto: domani concerto in Vaticano con Baglioni preceduto dal messaggio del Papa

  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
/
MeteoWeb

Avrai“: è questo il titolo beneaugurale del concerto di beneficenza che si terrà domani sera nell’Aula Paolo VI in Vaticano -trasmesso in diretta tv dalla Rai e via radio da Rtl e da Radio Vaticana- che vedrà protagonista Claudio Baglioni, preceduto da un videomessaggio di Papa Francesco. “La Chiesa è una realtà che tiene accesa la luce sulle sofferenze e sulle speranze delle popolazioni colpite dal terremoto“, sottolinea monsignor Nunzio Galantino preannunciando i primi interventi a Norcia per la ricostruzione del centro parrocchiale Madonna delle Grazie e nella diocesi di Ascoli per un centro di formazione e animazione diffusa nel territorio. Presentando l’iniziativa nell’Aula Giovanni Paolo II, Baglioni spiega che “partendo da un piccolo intervento musicale in occasione dei 200 anni di fondazione della Gendarmeria Vaticana siamo invece arrivati fino a organizzare questo grande concerto di beneficenza: è davvero eccezionale, nessuno di noi all’inizio avrebbe pensato che saremmo arrivati fin qui“. Il concerto vedrà sul palco con Claudio Baglioni un’orchestra sinfonica composta da 70 elementi, il gruppo di 10 musicisti e vocalist del cantautore romano e le 60 voci del coro ‘Giuseppe Verdi’ di Roma. I brani musicali si alterneranno con gli interventi di 9 attori -Gigi Proietti, Isabella Ferrari, Beppe Fiorello, Donatella Finocchiaro, Alessandro Preziosi, Laura Morante, Giorgio Pasotti, Vinicio Marchioni e Nicoletta Romanoff- che daranno voce alle parole di Papa Francesco contenute nei suoi scritti o nei suoi messaggi sulla solidarietà. Oltre all’incasso della serata, è attivo il numero solidale 45523 per donare 2 euro con un sms da rete cellulare oppure 5 o 10 euro da rete fissa: i fondi derivanti da questa nuova raccolta saranno gestiti dalla fondazione Giovanni XIII. “Nell’ideale esercito della buona volontà -sottolinea Baglioni- noi artisti non siamo i fanti che combattono in mezzo al fango ma siamo i trombettieri che suonano la carica. Certo, già pagare onestamente le tasse sarebbe la prima raccolta solidale che tutti dovrebbero fare recuperando una coscienza civica“.