Terremoto in Nepal, governo: 57 stranieri morti, 109 dispersi e 52 feriti [FOTO]

  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
/
MeteoWeb

Gli stranieri sono rimasti uccisi, fra gli altri posti, nella valanga provocata dal sisma che ha travolto parte del campo base dell’Everest e nelle regioni di Khumbu e Langtang

Sono 57 i cittadini stranieri rimasti uccisi nel terremoto 7.9 di sabato 25 aprile in Nepal, 52 quelli feriti e 109 gli stranieri che ancora risultano dispersi. Lo riferisce il Centro di informazioni turistiche del Paese, che dipende dal dipartimento del Turismo, precisando che dei 57 turisti morti, 32 sono uomini e 25 donne. Gli stranieri sono rimasti uccisi, fra gli altri posti, nella valanga provocata dal sisma che ha travolto parte del campo base dell’Everest e nelle regioni di Khumbu e Langtang. “Potrebbero esserci bilanci delle vittime diversi diffusi dalle ambasciate sulla base di loro informazioni, ma i nostri dati sono basati sulle morti registrate dalla polizia turistica nepalese”, ha detto a Xinhua l’addetto stampa del Board nepalese del turismo (Ntb), Sarad Pradhan. “Il bilancio potrebbe salire perché stiamo raccogliendo altre informazioni”, ha spiegato.