Terremoto, letteralmente sbriciolata la bellissima chiesa di San Salvatore a Campi di Norcia [FOTO]

  • LaPresse/Mario Sabatini
    LaPresse/Mario Sabatini
  • LaPresse/Mario Sabatini
    LaPresse/Mario Sabatini
  • LaPresse/Mario Sabatini
    LaPresse/Mario Sabatini
  • LaPresse/Mario Sabatini
    LaPresse/Mario Sabatini
/
MeteoWeb

“Il patrimonio artistico religioso, fulcro da secoli della fede delle popolazioni della Valle Castoriana, e’ seriamente compromesso: si e’ letteralmente sbriciolata la bellissima chiesa di San Salvatore a Campi di Norcia. Il rosone e parte della facciata dell’Abbazia di Sant’ Eutizio a Preci sono crollati e danni seri sono stati provocati anche alla facciata della chiesa della Madonna delle Grazie a Norcia”: e’ l’arcivescovo di Spoleto-Norcia, monsignor Renato Boccardo, a fare un primo bilancio dei danni causati dalle scosse di questa sera a chiese e monumenti del territorio. Il presule spoletino parla di “gravissima ferita al patrimonio di arte e di fede” della sua arcidiocesi, e conclude rinnovando “la collaborazione della Chiesa con gli enti competenti affinche’ la gente cosi’ duramente provata possa riprendere presto la vita normale”.

Con il sisma di questa sera e’ crollato anche il timpano della chiesa del convento delle suore benedettine ad Amandola (Fermo), dove il Terremoto del 24 agosto aveva gia’ provocato danni e il crollo parziale di un’ala dell’ospedale.

Dopo il nuovo evento sismico si registrano danni anche nella chiesa di San Lorenzo a Cupramontana, mentre ci sono segnalazioni di crepe in diverse abitazioni non solo a Cupramontana, ma anche a Maiolati Spontini.