Terremoto, paura in Sicilia: scosse tra i Nebrodi e le isole Eolie [MAPPE, DATI e DETTAGLI]

/
MeteoWeb

Numerose scosse di terremoto hanno interessato nelle ultime ore la Sicilia settentrionale, tutte in provincia di Messina tra le isole Eolie e la zona dei Nebrodi. La scossa più forte è stata di magnitudo 3.8 e si è verificata alle 05:08 di stamattina, con epicentro proprio nel settore più occidentale delle isole Eolie, pochi chilometri a Ovest di Alicudi. La scossa, prodotta a soli 10.7 Km di profondità, è stata avvertita in tutto l’arcipelago eoliano, sulla costa tirrenica (Capo d’Orlando, Sant’Agata di Militello, Capri Leone, Brolo, Santo Stefano di Camastra, Cefalù, Torrenova, Naso, Saponara) e persino a Messina, con un risentimento sismico in linea di massima molto lieve, di grado 1-2 Mercalli, solo localmente fino a 3-4 Mercalli.

Ieri sera, invece, la scossa di magnitudo 3.2 che alle 22:22 aveva colpito l’area dei Nebrodi ad appena 5.9km di profondità, aveva avuto un risentimento sismico più significativo, localmente fino al 5° grado della scala Mercalli, tra Sant’Agata di Militello, Capo d’Orlando, Torrenova, Brolo, Naso, Patti, Capri Leone, Sinagra, Tortorici e Gioiosa Marea. Altre scosse nella notte in mare intorno alle Eolie, la più forte di magnitudo 3.0.