Terremoto M. 3.7, paura a Messina e Reggio Calabria per la temibile faglia di Calanna: risentimento sismico di 5° grado Mercalli in Aspromonte

/
MeteoWeb

Terremoto – Torna la paura a Messina e Reggio Calabria dopo la forte scossa che stanotte ha svegliato decine di migliaia di persone alle 03:16, mentre stamattina imperversa il maltempo con forti piogge e copiose nevicate sui rilievi. L’epicentro della scossa è stato in Aspromonte, sulle colline settentrionali di Reggio Calabria, precisamente nella zona di Calanna dove si trova una delle faglie più pericolose d’Europa che negli ultimi anni è tornata a farsi sentire. La scossa di stanotte è stata di magnitudo 3.7 (scala Richter, che misura l’intensità del sisma) e ha avuto un risentimento sismico del 5° grado (scala Mercalli, che misura gli effetti in ogni località) in alcuni comuni aspromontani più vicini alla scossa e del 4° grado su gran parte del territorio della Provincia di Reggio Calabria e a Messina (vedi mappe nella gallery).

Successivamente, alle ore 04.47 è stata registrata un’altra scossa di magnitudo 1.7 sempre con epicentro a Calanna, a pochi chilometri di distanza dalla scossa precedente.

L’ultima scossa della faglia di Calanna era stata di magnitudo 2.5 ad Ottobre 2017, nella stessa zona in cui tra novembre e dicembre 2016 si era verificato un intenso sciame sismico con decine di scosse, la più forte di magnitudo 3.4.