Terrore in Sudafrica: il 3 volte campione del mondo Mick Fanning attaccato da due squali [FOTO e VIDEO]

  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
/
MeteoWeb

Mick Fanning attaccato da due squali mentre stava gareggiando nella prima ‘manche’ della finale della World Surf League

Attimi di autentico terrore a Jeffreys Bay, in Sudafrica, durante le gare della 7/a tappa della World Surf League, competizione a cui prendono parte solo i migliori atleti del mondo. Il 3 volte campione del mondo Mick Fanning, australiano 34enne, è stato attaccato da due squali mentre stava gareggiando nella prima ‘manche’ della finale contro il compatriota Julian Wilson. Per un attimo Fanning e’ stato trascinato sott’acqua da uno dei due animali, che aveva addentato il leash ovvero il laccetto legato a tavola e caviglia del surfista. Urlando, scalciando e colpendo la pinna dello squalo Fanning è riuscito a scampare al primo attacco, durato una ventina di secondi, poi è stato soccorso dal jet-ski del soccorso e dagli uomini che, dal gommone dove stavano effettuando le riprese tv, sono riusciti a trarlo in salvo. Visibilmente sotto shock, Fanning è comunque riuscito a farfugliare alcune parole: “Lo squalo era di quelli grandi, io ero in acqua seduto sulla tavola e ho sentito uno strappo, mi ha strappato il leash ed è apparso all’improvviso. Ho cominciato a urlare e a colpirlo, non ho visto denti ma solo pinne ma per un attimo mi sono sentito perso. Ora sono felice di essere vivo“. Gli organizzatori hanno annullato la finale, ma non è chiaro se sia stata rinviata a domani o annullata, visto che non è certo la prima volta che a Jeffreys Bay fanno la loro comparsa degli squali.