Thailandia, ragazzi dispersi in una grotta: il premier esorta ad avere fede [GALLERY]

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/
MeteoWeb

Abbiate fede. Credo siano forti. Ce la faranno“: lo ha dichiarato il primo ministro thailandese Prayut Chan-o-cha, che ha voluto rincuorare i familiari dei 12 ragazzini fra gli 11 e i 16 anni, membri di una squadra di calcio, rimasti intrappolati in una grotta con il loro allenatore.

Purtroppo non si hanno ancora notizie dai ragazzini dispersi  nella provincia di Chiang Rai, mille chilometri a nord di Bangkok, vicino al confine con il Myanmar. Le operazioni di soccorso sono state ostacolate da forti piogge che hanno allagato l’ingresso principale della grotta, bloccando le operazioni dei sub, diventate troppo pericolose.
I ragazzi sono dispersi da sabato scorso, quando entrati nella grotta dopo un allenamento: le loro bici sono state trovate davanti all’ingresso.