Vuole farsi bionda: il parrucchiere le brucia il cuoio capelluto [FOTO]

/
MeteoWeb

Parrucchiere da incubo per una 25enne di Signa, in provincia di Firenze. La giovane infatti aveva manifestato il desiderio di tingersi i capelli, per diventare bionda, e si era recata da un parrucchiere cinese per effettuare una decolorazione e successivamente la tintura vera e propria.

Dopo una prima applicazione, mentre il colore dei capelli risultava arancione, come ha spiegato il legale della donna alla “Nazione”, il parrucchiere ha successivamente effettuato altre applicazioni della stessa sostanza al fine di ottenere il colore desiderato. Tuttavia sin da principio la cliente ha avvertito un prurito crescente alla testa, che via via aumentava in intensità. Quando poi le sono cadute le prime ciocche, ha chiamato l’ambulanza comprendendo la gravità della situazione.

“Per farmi il colore mi hanno rovinato tutti i capelli. Ho avuto un’ustione di secondo grado. Sono venuti a prendermi in ambulanza e mi hanno portato in ospedale. Da lì mi hanno mandato urgentemente all’ospedale di Pisa, al centro ustioni. E mi hanno tagliato i capelli a zero”: racconta la diretta interessata sul gruppo Facebook “Aiutoavvocato” attraverso il quale l’avvocato fiorentino Guglielmo Mossuto fornisce consigli legali agli utenti.