Touring Superleggera: presentata al Salone Internazionale di Ginevra la cabriolet Sciàdipersia [Gallery]

/
MeteoWeb

Touring Superleggera si conferma al centro dell’attenzione della clientela più esigente e ricercata in campo automobilistico, come sottolineato dal CEO Piero Mancardi “Siamo un po’ vittima del nostro successo. La richiesta da parte di appassionati ed estimatori per una versione aperta di Sciàdipersia è stata incredibile fin dalla presentazione a Ginevra nel 2018. Tuttavia dobbiamo mantenere la parola data ai clienti, mantenendo il numero massimo fissato all’inizio per la serie, senza intaccare l’esclusività. Ecco perché abbiamo deciso di permettere agli appassionati di scegliere le versione aperta o chiusa, limitando la produzione ad un massimo di quindici esemplari in totale.  Il risultato esposto a Ginevra ci entusiasma.

Il concept di Sciàdipersia Cabriolet, come per il coupé, è una fuoriserie a quattro veri posti, attenta alla comodità e alle esigenze dei passeggeri quanto a quelle del guidatore, adatta ad affrontare grandi distanze in completo comfort. Con questo vincolo, il tema creativo è stato di alleggerire la percezione delle dimensioni fino a renderla eterea e filante. La Sciàdipersia Cabriolet gode appieno delle prestazioni di uno degli ultimi motori V8 aspirati disponibili. Le sue caratteristiche sono potenza e coppia generose ma soprattutto la reattività istantanea, ed una colonna sonora inconfondibile, ricca e articolata, ancora più godibile a capote aperta. Una vettura che è la sublimazione del lusso, del saper godere del tempo da dedicare al viaggio e a se stessi, assaporando lo scorrere del panorama, accarezzati dal vento.

Fuoriserie oggi

Da quando Touring Superleggera ha ripreso lo storico marchio nel 2009, ispirandosi all’immensa eredità dei fondatori si è concentrata sul design e produzione di vetture uniche o in pochissimi esemplari. È stato il particolare mix di competenze, dall’ingegneria più avanzata alle straordinarie capacità artigianali della manifattura, che ha reso possibile la rinascita delle fuoriserie scomparse nella seconda metà del secolo scorso. Touring vede con interesse che un numero di altre imprese seguano il suo esempio, per servire questo mercato in forte crescita, e s’interroga sull’evoluzione possibile del concetto per restare all’avanguardia. Touring continuerà a porre l’accento sul piacere sensoriale, che comprende l’estetica – opere d’arte su ruote – e il piacere di guida. La Sciàdipersia Cabriolet compie un deciso passo avanti in questa direzione, guidando il Rinascimento del settore delle fuoriserie personalizzate.

Heritage

Touring Superleggera, nel 1957, si aggiudica la commessa per disegnare la prima Maserati di serie, la 3500 GT coupé, e costruirne le carrozzerie. È l’inizio di una lunga e solida collaborazione tra i due marchi. Nel 1958 Maserati commissiona a Touring una versione cabriolet, e la Carrozzeria milanese ne realizza tre diversi esemplari unici, di cui uno esposto a Ginevra nel 1958. I tre prototipi rimangono a testimonianza dell’estro, della creatività e dell’abilità di Touring di anticipare lo stile e il design automobilistico più evoluto.

Design

Le proporzioni della vettura, il vero fondamento dello stile Touring, risultano esaltate dalle caratteristiche della versione Cabriolet: forme filanti, allungate, perché possa dare l’impressione di scivolare senza sforzo alcuno, parte integrante di scenari mozzafiato. Il trattamento delle superfici definisce una linea che ricorda una freccia pronta a scoccare dall’arco, un’eleganza implicita e seducente, dinamica senza essere aggressiva. Un’eleganza innata, sottile e altera, regale in ogni sua accezione, fino allo sbalzo posteriore che riprende il concetto dell’abito a due code.

A tetto aperto la purezza della forma è esaltata, amplificando il concetto della freccia scoccata dall’arco” – dichiara Louis de Fabribeckers, Head of Design. – “È particolarmente evidente in vista laterale, con il frontale assottigliato e a punta, e il disegno delle penne richiamato dai segni obliqui del posteriore.

Il dinamismo è dato dalla linea che scorre lungo tutta la fiancata, tagliandola idealmente in due, senza disturbarne l’armonia. Anticipando ancora una volta le tendenze, Touring disegna per la Sciàdipersia superfici lisce, pure, raccordate da spigoli vivi sul fianco e sulla coda. Sono i dettagli ad esaltare la natura di fuoriserie realizzata con processi manuali in pochissimi esemplari. Le finizioni in alluminio alternano sapientemente il trattamento spazzolato e lucidato, creando inattesi colpi di luce a sottolineare la scansione dei volumi. In una vettura aperta il design degli interni concorre a creare continuità con l’esterno, riflettendone l’impostazione e accentuandone i dettagli. La scansione orizzontale della carrozzeria è riprodotta in cabina da una fascia orizzontale continua in alluminio spazzolato che congiunge plancia e pannelli porta, e dai rivestimenti interni, definiti come sempre su ispirazione del proprietario, un competente collezionista. La parte superiore è di un caldo marrone, mentre per i sedili e la parte bassa è stata scelta una delicata tonalità di beige, impreziosita da cuciture in contrasto in arancione, con Sciàdipersia ricamato al centro del poggiatesta. Ancora una volta in decisa controtendenza rispetto al trend corrente, Touring rivaluta con Sciàdipersia tratti di stile ispirati agli anni ‘70. Elementi come il frontale basso, sottilissimo, le superfici convesse tagliate da spigoli vivi, la coda ben presente, sono però rigorosamente integrati nei canoni del linguaggio Touring: proporzioni perfette per il profilo di missione, superfici e linee semplici ed armoniose, ornamenti discreti, a celebrare l’eleganza senza tempo.

Telaio e motore

Come il modello storico e la versione coupé, Sciàdipersia Cabriolet è basata su autotelaio Maserati. La scelta è caduta su quello di Maserati GranCabrio, le cui specifiche si adattano perfettamente al progetto, combinando alta rigidità torsionale, ideale distribuzione dei pesi, comfort e alte prestazioni. Come in ogni vettura Touring sono mantenuti inalterati meccanica, impianto elettrico ed elettronica della vetture d’origine. Il glorioso 8 cilindri a V aspirato, architettura nobile e generosa senza essere esasperata, è perfetto per trasmettere emozioni di guida uniche nel loro genere. Un propulsore di carattere, che grazie alla coppia esuberante e alla sonorità musicale dà i brividi fin dai bassi regimi.

Manifattura

La Sciàdipersia è interamente costruita nella manifattura Touring Superleggera, a Milano o nella sede di Torino recentemente aperta per far fronte al successo crescente, combinando pannelli d’alluminio battuti a mano con elementi in fibra di carbonio. La fabbricazione è misurata al decimo di millimetro, compreso con strumenti digitali, in ogni fase, dalla costruzione dei pannelli alla scocca lastrata fino alla vettura finita, per assicurare precisione e qualità al più alto standard. L’intero processo è registrato e documentato. I processi di controllo qualità si estendono ai test statici e dinamici prima che la vettura venga approvata per l’uso stradale. Un protocollo di verifiche statiche richiede la conformità agli alti standard di allineamento e giochi delle superfici, di qualità di verniciatura e lucidatura, di cuciture e rifiniture interne. Test funzionali sono condotti in camera climatica.I test dinamici in pista di prova riguardano la tenuta aria e acqua, l’assenza di rumorosità e scricchiolii, la guidabilità, la frenata e tutte gli aspetti funzionali. I collaudi comprendono velocità massima, handling su asciutto e bagnato e comportamento su diverse superfici accidentate.

Omologazione

Sciàdipersia è omologata secondo la Direttiva Europea 2007/46 EC per vetture in piccola serie. Il motore rispetta le normative EURO 6.

Tempi di consegna e costi

Il prezzo di Touring Sciàdipersia è su richiesta.Touring Superleggera è in grado di consegnare la vettura completa a sei mesi dal ricevimento della vettura di base (donor car).Ogni parte prodotta o modificata da Touring Superleggera è coperta da una garanzia di due anni senza limite di percorrenza, soggetta ai consueti termini della produzione industriale.L’approvvigionamento delle parti di ricambio prodotte o modificate da Touring è garantito a vita.