Tsunami Indonesia: si alza il livello di allerta per il vulcano Anak Krakatau [GALLERY]

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/
MeteoWeb

Le autorità indonesiane hanno alzato il livello di allerta per il vulcano Anak Krakatau, dopo che sabato scorso una sua eruzione ha innescato lo tsunami che ha ucciso almeno 430 persone. L’allarme è stato innalzato al livello “standby”, il secondo più alto nella scala di rischio, e la zona “rossa” attorno al vulcano è stata estesa ad un raggio di 5 km.
La Air Nav, l’agenzia per il controllo del traffico aereo, ha annunciato che a causa delle ceneri i voli nella zona sono stati deviati su rotte alternative.

L’Anak Krakatau si è formato attorno al 1928 dai resti del Krakatoa, la cui eruzione fece 36mila morti nel 1883.