Uragano Florence: si aggrava il bilancio delle vittime, timori per la tenuta delle dighe

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/
MeteoWeb

Anche se declassata a depressione tropicale, Florence continua ad essere pericolosa e i suoi effetti colpiscono ben 6 Stati, e la Carolina del Nord resta nell’occhio del ciclone: tra le località isolate, quella di Wilmington, con i suoi 120mila abitanti, dove saranno inviati cibo e acqua con mezzi aerei.

Il bilancio delle vittime è salito a 18: un neonato di soli tre mesi è morto quando un grosso albero, abbattuto dalla tempesta, ha colpito la casa mobile in cui viveva con la famiglia, spezzandola in due. I due genitori sono illesi.

In queste ore si temono esondazioni di corsi d’acqua e l’inquinamento provocato da materiali provenienti da discariche, impianti a carbone e imprese zootecniche.

Le inondazioni hanno fatto crescere i timori per la tenuta delle dighe nel sudest degli Stati Uniti, già messe sotto pressione dalle pesanti precipitazioni all’inizio del mese.
Le autorità della contea di Hoke (Carolina del Nord) hanno ordinato un’evacuazione obbligatoria per i residenti vicino al McLaughlin Lake: una diga potrebbe cedere, “è gravemente danneggiata e ci stiamo preparando al peggio“, ha dichiarato al Washington Post un responsabile dell’ufficio di gestione delle emergenze della contea di Hoke.
Altri sei fiumi della Carolina del Nord sono a rischio, tra i quali due – Little River e Rocky River- che sono in una situazione di “grave alluvione“: potrebbero esondare travolgendo strutture e strade.