Uragano Joaquin: 12 morti nelle alluvioni in Carolina del Nord e del Sud [FOTO]

  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
/
MeteoWeb

Il tanto temuto uragano Joaquin si è tenuto al largo dalla terra ferma ma ha alimentato quella che il NOAA ha chiamato un “idrante/manichetta” di umidità tropicale

E’ salito a 12 morti il bilancio delle alluvioni in Usa: almeno 10 le vittime in Sud Carolina, altre due nella Carolina del Nord. Sono circa 1.000 le persone nei rifugi e altre 40.000 sono senza acqua potabile.

Le autorità stanno lottando strenuamente per riportare al situazione alla normalità, tra allagamenti, dighe stracolme, ponti crollati e strade alluvionate. Il tanto temuto uragano Joaquin si è tenuto al largo dalla terra ferma ma ha alimentato quella che il NOAA ha chiamato un “idrante/manichetta” di umidità tropicale che ha colpito direttamente l’area.

La governatrice della Carolina del Sud Nikki Haley ha dichiarato che “i tratta di un evento di proporzioni che non abbiamo mai dovuto fronteggiare sino a oggi.” Complessivamente undici contee sono state dichiarate in stato di emergenza, oltre 500 strade sono state chiuse e 400mila persone sono rimaste senza acqua corrente a causa del passaggio dell’uragano Joaquin. Il presidente americano Barack Obama ha telefonato alla governatrice Haley per assicurare che il governo federale farà di tutto per aiutare i cittadini del South Carolina a fronteggiare l’emergenza.