Uragano Maria: 34 vittime a Porto Rico, Trump visita san Juan [GALLERY]

  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
/
MeteoWeb

Il bilancio delle vittime dell’uragano Maria a Porto Rico è salito a 34: lo ha reso noto il governatore Ricardo Rossello dopo la visita del presidente degli Stati Uniti, aggiornando il precedente bilancio, fermo a 16.

Trump si è recato ieri a Porto Rico per mostrare vicinanza e placare le critiche per la gestione della crisi. Nonostante ciò, nuove dichiarazioni hanno sollevato nuove polemiche: al primo incontro con le autorità portoricane, il presidente ha detto che dovrebbero “essere orgogliosi” che solo 16 persone sono morte in confronto alle migliaia di vittime causate da Katrina, perché quella è stata una “vera e propria catastrofe“, riferendosi all’uragano che ha spazzato New Orleans nel 2005, uno dei peggiori nella storia statunitense, che ha provocato oltre 1800 vittime. “Ogni morte è un orrore ma se voi guardate a una vera catastrofe come quella voi avete avuto 16 morti ufficiali contro le migliaia di allora. Tutti i vostri cittadini stanno lavorando insieme. Dovete esserne fieri“.