Vulcano Kilauea: si entra in una nuova fase violenta delle eruzioni [GALLERY]

/
MeteoWeb

Gli scienziati affermano che il magma che sta fuoriuscendo dal vulcano Kilauea e che si sta riversando nell’oceano può causare un mix tossico di acqua e roccia fusa. Il gas vulcanico produce una sostanza tossica in grado di uccidere le persone se inalata.

Jessica Johnson, geofisica dell’University of East Anglia, ha dichiarato: “La lava che sta entrando nell’oceano provoca una reazione chimica e può portare a piccole esplosioni che emettono minuscole particelle di acido cloridrico e gas vulcanico nell’aria”. La Guardia Costiera americana ha avvisato che queste emissioni potrebbero creare una minaccia anche per gli occupanti delle imbarcazioni.

I pennacchi tossici sono l’ultimo dei diversi pericoli causati dal vulcano, che ha cominciato ad eruttare quasi 3 settimane fa, distruggendo almeno 44 strutture e costringendo all’evacuazione migliaia di persone finora. Ora, secondo gli esperti, l’eruzione sulla Grande Isola delle Hawaii sta entrando nella sua fase più violenta finora, in cui la roccia fusa sta emergendo dalle fratture nel suolo e sta viaggiando più velocemente e a temperature più alte rispetto al magma emesso all’inizio delle eruzioni.

Questo perché inizialmente il magma proveniva da un flusso dell’eruzione del 1955 che era rimasto conservato nel suolo per diversi decenni. Carolyn Pearcheta, geologa dell’Osservatorio Vulcanologico delle Hawaii, ha spiegato: “Abbiamo visto la fase 1. Abbiamo visto la “liberazione” del sistema. L’abbiamo chiamata la fase della “schiarita di gola”.

Ora, gli esperti avvisano che le nubi tossiche create dall’incontro tra la lava e l’acqua potrebbero estendersi fino a 24 km lungo la costa. Anche una breve esposizione può provocare irritazione agli occhi e alle vie respiratorie e potrebbe addirittura essere fatale.

Nel 2000, una nube simile causata dalla lava che ha raggiunto la costa ha ucciso 2 persone. La nube può produrre anche piogge acide dalle forti proprietà corrosive.

Nel frattempo, le eruzioni in cima al vulcano continuano a produrre nubi di cenere che raggiungono diversi chilometri di altezza. Non si placano neanche i flussi di lava e di roccia fusa dalle fratture nel suolo, che creano fiumi di lava che stanno dilaniando foreste e fattorie mentre si fanno strada verso la costa.

Nelle immagini della gallery a corredo dell’articolo potrete trovare una vista dall’alto della distruzione seminata dal vulcano Kilauea nell’angolo sudorientale della Grande Isola della Hawaii.