Eccezionali immagini della nevicata del 30 gennaio 1999 a Messina grazie alle...

Eccezionali immagini della nevicata del 30 gennaio 1999 a Messina grazie alle foto di un nostro lettore

Diversamente da quanto erroneamente si possa pensare, la città di Messina, a differenza di tante altre località costiere della Sicilia e dell’Italia meridionale, non è poi cosi poco avvezza alle visite della “dama bianca”. La media di nevicata con accumulo sulla città peloritana si aggira di solito in un evento ogni 8 anni, anche se negli anni passati, specie fra la fine del 1800 e l’inizio del 1900 le nevicate erano molto più frequenti e copiose rispetto ad oggi. Dagli inizi del novecento ad oggi sono decine e decine gli eventi nevosi (sia con accumulo che semplici fioccate “coreografiche”) che hanno interessato Messina e la sua ben più vasta periferia, con episodi veramente importanti che hanno trasformato temporaneamente la città dello stretto in una sorta di Stoccolma siciliana, secondo le tante descrizioni e le narrazioni dei mercanti, imprenditori e dei giornali dell‘epoca.

A parte l’ultimo evento di pioggia mista a neve avvenuto nella notte tra il 14 e il 15 Febbraio 2009 (quando in città si è tenuta la prima notte della cultura), con accumuli solo sui sobborghi collinari sopra i 100 metri, (in città verso le 03:00 si imbiancarono solo i tetti e gli alberi), Messina da quasi 12 anni, dal 30 Gennaio 1999, non vede una nevicata con rilevanti accumuli al suolo.

Chi si potrà mai dimenticare, soprattutto fra le memorie dei giovani messinesi, la magica nevicata che in quel sabato pomeriggio di quel 30 Gennaio 1999 tinse di bianco per l’ultima volta la città dello stretto, per la gioia di grandi e piccini. Quel giorno però bisogna ricordare che dopo un intero pomeriggio di pioggia mista a neve seguita da rovesci di neve pura (seppur molto bagnata), con temperatura sui +2°, solo l’estrema periferia nord, dall’Annunziata fino a Ganzirri e Torre Faro, vide un accumulo sui 2-3 cm a livello del mare. In centro e nei villaggi della zona sud le temperature di poco positive e le precipitazioni meno abbondanti, rispetto alla riviera nord, non hanno agevolato un accumulo significativo, anche se bastava fare qualche centinaio di metri verso l’interno per vedere i primi depositi consistenti già a partire dai 50-100 metri. I colli e l’intera dorsale dei Peloritani era stata interamente sepolta dalla neve, già a 500 metri si registravano oltre 50 cm di accumulo, mentre a Dinnamare e sulle vette limitrofe si superava abbondantemente il metro di altezza in diversi punti, con accumuli prossimi 1.60-1.80 metri attorno la cima di Dinnamare.

Sui Peloritani il manto nevoso era cosi abbondante da brillare persino durante la notte, grazie al riflesso della luna piena che si è alzata sopra l’orizzontale.  Uno spettacolo davvero unico, molto difficile da ammirare a queste latitudini. Ancora più rilevanti furono le nevicate che colpirono tutta la fascia tirrenica siciliana da Palermo fino a tutti i litorali della provincia messinese, dove nessun comune o centro balneare fu risparmiato.

Grazie alla gentile concessione di un nostro lettore, Antonio Ingemi, possiamo ripercorrere l’importante evento nevoso postandovi delle foto, mai viste prima, che ben descrivono quanto successo in quella magica giornata di fine Gennaio 1999.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...