Alluvioni e frane: in Italia 10mila morti e 350 mila sfollati negli ultimi 112 anni

Dal 1900 ad oggi in Italia sono state contate oltre 10mila vittime, piu’ di 350mila sfollati, ma anche centinaia di case e ponti, di chilometri di strade e ferrovie distrutti o danneggiati. E’ questo l’ultimo bilancio dell’impatto di frane e inondazioni nel Belpaese, che emerge dai dati dell’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica (Irpi) del Cnr. ”In Italia – spiega Fausto Guzzetti, direttore dell’Irpi – le frane e le inondazioni creano molti danni economici, oltre alle vittime. Si tratta di un impatto complessivo sulla popolazione molto alto”. Fermo restando che non esiste nessuna provincia italiana in cui non si sia verificata almeno una frana o inondazione a partire dal 1900, ”nei centri urbani si verificano i danni piu’ eclatanti”. In caso di disastri, per gli esperti non si tratta mai di una sorpresa, specie nell’ultimo decennio. ”Negli ultimi dieci anni – ha detto Guzzetti – il maggior numero di vittime ricorrono sempre nelle stesse aree geografiche”. Qual e’ la mappa che emerge sulla mortalita’ provocata da frane e inondazioni? I dati pi— elevati in Italia di mortalita’ per inondazioni fra il 1960 e il 2011 sono stati riscontrati dagli esperti dell’Irpi soprattutto in Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Trentino-Alto Adige e poi progressivamente Friuli Venezia-Giulia, Toscana, Umbria, Sicilia e Basilicata. La mortalita’ legata invece alle frane vede piu’ colpito il Veneto, condizionato dal dato del Vajont, poi Trentino Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia, Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Campania e Basilicata. Ecco altre cifre che danno un quadro del fenomeno: 1960-2011: ci sono state almeno 789 frane che hanno prodotto oltre 5000 vittime (3417 morti, 15 dispersi, 1940 feriti), in 522 comuni. Nello stesso periodo ci sono state oltre 500 inondazioni che hanno prodotto piu’ di 1700 vittime (753 morti, 68 dispersi, 947 feriti), in 372 comuni. I tassi di mortalita’ medi sono stati pari a 0,12 morti per le frane e 0,03 per le inondazioni. 2005-2011: ci sono stati 82 eventi di frana che hanno prodotto oltre 480 vittime (101 morti, 6 dispersi, 374 feriti) in 70 comuni, con un tasso di mortalita’ dello 0,02. Nello stesso periodo ci sono state 39 inondazioni in altrettanti comuni con 89 vittime (59 morti, 1 disperso, 29 feriti), con una mortalita’ dello 0,01. 1918-1994: Secondo una cartografia che fa riferimento a questo periodo, sugli 8102 comuni sono 5497 (67,8%) ad essere stati colpiti o da movimenti franosi (47,6%) o da inondazioni (42,8%). Il 22,6% dei comuni e’ stato colpito sia da frane che da inondazioni con vittime.