Guarda i nostri video del giorno

Ciclone Mediterraneo: massima allerta per Malta e Gozo, venti e mari da “perfect storm”. In arrivo raffiche a 150km/h e onde di 9 metri

venerdì 9 marzo 2012, 12:25 di

Mari e venti da “perfect storm” su Malta e Gozo, nel Canale di Sicilia: il ciclone Mediterraneo che, come possiamo osservare in tempo reale, sta risalendo il nord Africa per sbarcare nel Mediterraneo non colpirà, infatti, solo la Sicilia e l’estremo sud Italia, ma anche il nord Africa e le isole che si trovano tra il nostro Paese e il continente Africano, appunto Malta in primis. E proprio Malta, più vicina al centro di bassa pressione di quest’uragano Mediterraneo, avrà effetti peggiori rispetto a quelli dell’Italia non tanto per le piogge (ci aspettiamo un violento temporale nella prossima notte, tra le 03:00 e le 06:00 del mattino, poi solo cielo coperto con debol piogge) quanto per i mari e i venti che già da oggi pomeriggio inizieranno a rendersi impetuosi.
Il vento soffierà da nord/est a partire dal pomeriggio di oggi fino a domani mattina, quando poi girerà a est. Intanto si rinforzerà moltissimo tra stasera e la prossima notte arrivando a raggiungere i 150km/h e ingrossando il mare. Quando il vento arrva da est – nord/est, per Malta ci sono le condizioni peggiori per avere forti mareggiate non solo perchè le principali località dell’isola sono esposte proprio a nord/est, tra cui la capitale, La Valletta, ma anche perchè il mare è molto aperto per centinaia di chilometri in quella direzione, e sbatte sull’isola dei cavalieri dopo essersi ingrossato a dovere.
La protezione civile maltese ha emesso un avviso di massim allerta spiegando che le mareggiate potranno determinare disagi nelle aree portuali, e ha invitato i marinai a verificare che le loro imbarcazioni siano ben ormeggiate. Un appello è stato rivolto anche alla popolazione, affinchè eviti di passeggiare a piedi in zone con alberi, rami e altri elementi a rischio caduta per l’impeto del vento. Avvisi anche per porte e finestre delle abitazione, che devono essere ben fissate per evitare danni e lesioni.
Secondo le mappe dell’Aeronautica Militare Italiana, che pubblichiamo in esclusiva in quest’articolo, l’impeto dei venti raggiungerà la “forza 10” della scala Beaufort (che va da 1 a 12), con possibili onde alte più di 9 metri!
Allerta massima, quindi.
Il vento si calmerà poi solo nella mattinata di domani, pur rimanendo teso e moderato da est. Attenzione però perchè tra domani sera e domenica mattina tornerà a soffiare nuovamente forte da nord/est, ma stavolta sarà meno violento e non dovrebbe superare forza 8.
Per chi volesse monitorare la situazione in tempo reale, vi segnaliamo le news in tempo reale e le mappe: satelliti, situazione, fulminazioni, radar e webcam.

Commenta



MeteoWeb disponibile su App Store

Iscriviti alla Newsletter
Accedi