L’asteroide Toutatis stamani ha toccato la distanza minima dalla Terra, ma rimarrà visibile per giorni

L’asteroide Toutatis e’ arrivato puntuale all’incontro ravvicinato con la Terra, passando alla distanza di sicurezza di 6,9 milioni di chilometri. Dall’Italia non e’ stato possibile seguire la fase del massimo avvicinamento, avvenuto alle 7,40 di oggi. Ma astronomi e astrofili non si perdono d’animo: già nella serata di ieri ”rispetto ai giorni scorsi, la luminosita’ apparente era sensibilmente maggiore e continuera’ ad aumentare”, ha detto l’astrofisico Gianluca Masi, curatore scientifico del Planetario di Roma e responsabile del Virtual Telescope. ”’Il moto apparente di Toutatis tra le stelle – ha aggiunto Masiera assai evidente anche a distanza di pochi secondi”. L’attenzione e’ tanta anche da parte di curiosi e appassionati del cielo: ”gia’ nella serata di ieri – ha proseguito Masisul sito del Virtual Telescope vi e’ stata una straordinaria presenza di curiosi da tutto il mondo, decine di migliaia in poche ore” e per la sera del 13 dicembre alle 21 e’ prevista un’osservazione diretta gratuita.