Il monte Fuji rimane ancora senza neve, clamoroso ritardo in vista della stagione autunnale

La cima del Fuji ancora priva di neve
La cima del Fuji ancora priva di neve
La cima del Fuji ancora priva di neve

Ancora niente neve sugli oltre 3700 metri del monte Fuji, il vulcano più alto dell’intero arcipelago giapponese, nonché uno dei simboli più importanti del paese del Sol Levante. Gli shintoisti lo considerano sacro al punto da ritenere doveroso almeno un pellegrinaggio sulle sue pendici nella vita. Il monte è inserito nella lista dei “100 famosi monti del Giappone”. Come evidenziano le immagini trasmesse dalla webcam, la cime del Fuji risulta pressochè spoglia, salvo delle residue tracce di neve. Fin qui nulla di strano, se non fosse che oggi siamo già al 4 Ottobre 2013. Generalmente la cima del più alto monte giapponese risulta avvolta da un compatto strato di neve per almeno 10 mesi l’anno. La neve sparisce soltanto nei mesi estivi, con dei piccoli nevai arroccati solo a ridosso della cima, per ricomparire in Settembre, non appena dalle regioni dell’estremo oriente russo arrivano i primi impulsi di aria fredda che tendono a scacciare l’opprimente afa che caratterizza l’estate giapponese, nella fase terminale. Ma quest’anno, a differenza degli altri anni, di neve neanche l’ombra, mentre il mese di Ottobre comincia a scorrere. Le temperature piuttosto elevate in quota, e la presenza di uno zero termico localizzato a quote piuttosto elevate, stanno determinando questo sorprendente ritardo delle prime nevicate autunnali sul tetto del Giappone.

Il Fuji innevato visto dalla costa orientale di Honshù
Il Fuji innevato visto dalla costa orientale di Honshù

L’anno scorso, per esempio, la prima neve sulla cima del vulcano cadde nella seconda decade del mese di Settembre, imbiancando la cima con ben 18 giorni d’anticipo rispetto alla media stagionale, e 12 giorni di anticipo rispetto al Settembre 2011. La nevicata più precoce mai registrata sul monte Fuji, dal 1894 ad oggi, risale al 2008, quando nevicò il 9 Agosto. Quella del 9 Agosto 2008 fu una delle ultime nevicata estive registrate sulla montagna più amata dai giapponesi. Da allora la prima neve cominciò ad imbiancare la cima del Fuji nella prima settimana di Settembre, quando le temperature attorno la cima sprofondano sotto i +0°C. Il Fuji si trova lungo la costa orientale dell’isola di Honshù, a circa 20 km dalla baia di Suruga e a 113 km da Tokyo, da dove è visibile nelle giornate di cielo limpido. Ciò capita di frequente quando spirano i freddi venti da O-NO e NO, proveniente dalle coste dell’estremo oriente russo, che di solito, discendendo dai crinali delle Alpi Giapponesi, tendono a pulire l’aria, rendendola limpida e serena. Al momento per il ritorno della prima neve sulla cima del Fuji bisognerà pazientare per qualche altro giorno, in attesa dell’arrivo del primo vero sbuffo di aria fredda in arrivo dalle regioni dell’estremo oriente russo.

vmap26