Aereo scomparso in Malaysia, mistero su Luigi Maraldi: non era a bordo ma chi è salito con il suo passaporto?

CHINA-MALAYSIA-VIETNAM-MALAYSIAAIRLINES-TRANSPORT-ACCIDENTSono in corso le operazioni di ricerca del Boeing 777 della Malaysia Airlines in volo tra Kuala Lumpur e Pechino con a bordo 239 persone, 223 passeggeri e 12 membri d’equipaggio. Il velivolo è scomparso dai radar verso l’una e mezza di notte ora italiana e da allora non se ne hanno più tracce. La Cina chiede chiarimenti a Malesia e Vietnam sull’aereo della Malaysian Airlines, scomparso la notte scorsa due ore dopo il decollo, dopo che le autorita’ malesi non hanno confermato la notizia, data dalla Marina vietnamita, che l’aereo e’ precipitato. Il vice ministro degli Esteri cinese, Xie Hangsheng, ha convocato l’incaricato d’affari malese, Bala Chandran Tharman, e l’ambasciatore vietnamita, Nguyen Van Tho. La mossa arriva dopo che il presidente cinese Xi Jinping ha dato indicazione al ministero degli Esteri di contattare le loro controparti nei Paesi interessati nella ricerca dell’aereo decollato da Kuala Lumpur, con 239 persone a bordo, di cui 150 cittadini cinese, e sei europei, tra i quali forse un italiano, e diretto a Pechino. Ed ora le autorita’ delll’aviazione civile cinese rendono noto di essere state informate delle autorita’ vietnamite che le ricerche congiunte sono condotte da Vietnam, Malaysia e Singapore a largo delle isole vietnamite di Thu Chu.

Malaysia Plane“Aspettiamo da ore e non ci sono ancora conferme”. Così un parente di uno dei passeggeri dell’aereo MH370 dellaMalaysia Airlines scomparso con 239 persone a bordo si è lamentato della mancanza di informazioni. L’uomo è tra i parenti e amici dei passeggeri che a Pechino sono stati portati dalla compagnia in un albergo, il Lido Hotel, in attesa di ulteriori informazioni. I giornalisti sono stati tenuti lontani. L’uomo tuttavia è uscito e ha detto ai reporter che non ci sono ancora notizie. Residente a Pechino, ha spiegato di essere preoccupato perchè a bordo del volo c’era la madre con un gruppo di 10 turisti. L’aereo della Malaysia Airlines trasportava 227 passeggeri, tra cui due bambini e 12 membri dell’equipaggio. L’azienda ha riferito 152 passeggeri provenivano dalla Cina, 28 dalla Malesia, sette dall’Indonesia, sei dall’Australia, cinque dall’India, quattro dagli Stati Uniti e altri da Indonesia, Francia, Nuova Zelanda, Canada, Ucraina, Russia, Italia, Taiwan, Olanda e Austria.

China Malaysia PlaneLuigi Maraldi, 37 anni cesenate, che risultava a bordo del volo Malaysian Airlines MH 370 sparito dai radar mentre era diretto a Pechino, ha telefonato ai genitori poco fa rassicurandoli di star bene. E’ in Thailandia. Maraldi, l’italiano che risultava a bordo dell’aereo Malaysian Airlines, nei mesi scorsi aveva denunciato il furto del suo passaporto avvenuto il 1 agosto scorso mentre si trovava nel paese asiatico. Tornato in Italia ha ottenuto un nuovo documento a Ravenna, dove nel frattempo ha preso la residenza, poi e’ tornato in Thailandia. Stamattina il personale del commissariato di Cesena si e’ recato a casa dei genitori, ma sono stati gli stessi genitori a raccontare ai poliziotti che il giovane aveva chiamato poco prima per dire che stava bene ed era in Thailandia. Una delle ipotesi quindi e’ che risulti sulla lista delle persone imbarcate perche’ qualcuno e’ salito a bordo del velivolo usando il suo passaporto rubato.

Non c’era nessun italiano a bordo del Boeing 777 dellaMalaysia Airlines, precipitato mentre era in volo tra Kuala Lumpur e Pechino, nelle acque del Mar Cinese meridionale nel sud del Vietnam. Lo fa sapere la Farnesina, la quale ha parlato con Luigi Maraldi, il 37enne che – secondo la lista diffusa dalla compagnia aerea malese – era sul volo. Fonti della Farnesina fanno sapere di “aver parlato con Maraldi, che e’ vivo e vegeto”.