I violenti tornado di stamattina intorno Taranto: due “bestie” provenienti dallo Jonio [MAPPA]

TORNADO SALENTODisagi e danni in Salento a causa del forte maltempo che da questa notte sta tenendo sotto scacco il territorio.In modo particolare, numerosi tornado hanno colpito il tarantino e il leccese, provenienti dal mar Jonio. I due più forti si sono verificati appunto in provincia di Taranto, uno nelle zone orientali tra Ginosa Marina e Castellaneta Marina, l’altro a Torricella, a sud/ovest del capoluogo. Altro tornado, più debole, a Gallipoli. Verande scoperchiate, insegne e cartelli stradali divelti, ed alberi sradicati, fortunatamente senza provocare vittime nella provincia di Taranto. Problemi di viabilità e rallentamenti sulla statale 106 e sulla statale 7. Decine le richieste di aiuto giunte alla polizia locale, vigili del fuoco e protezione civile.

tornado torricella taranto (38)Il sindaco di Ginosa, Vito De Palma, ha emesso un’ordinanza con la quale ha chiuso tutto le scuole di ogni ordine e grado per precauzione e poter effettuare dei sopralluoghi così da verificare l’entità degli eventuali danni alle strutture, la scuola elementare Lombardo Radice è stata danneggiata dalla furia del maltempo. L’anno scorso furono 4 le vittime per un’alluvione.

Non è andata meglio nel versante orientale dove la tromba d’aria è partita dal mare e si è abbattuta sul territorio investendo gli uliveti, un centinaio di alberi secolari sono stati spazzati via, insieme a vigneti, coltivazioni di ortaggi, muri di confine e pali della luce. Nel Leccese piove senza sosta da questa notte. Il versante più colpito è quello jonico insieme al Sud Salento. Da per tutto si registrano forti temporali e grandinate. A Gallipoli la mareggiata ha invaso il lungomare e le strade sono allagate provocando gravi disagi alla circolazione. A Lecce i vigili urbani stanno monitorando il sottopasso di viale Leopardi dove il 21 giugno del 2009 perse la vita Andrea De Pace: l’ottantunenne rimase intrappolato nel suo Duetto nel sottopassaggio allagato per un violento nubifragio.

I due tornado più violenti hanno colpito il Tarantino durante forti temporali che risalivano il mar Jonio, proprio come accaduto per l’evento disastroso del 28 novembre 2012 quando fu colpita proprio Taranto città e i danni furono più considerevoli, soltanto perchè un fenomeno altrettanto intenso rispetto a quelli odierni si è verificato in quel caso in una zona molto più densamente abitata.

TORNADO SALENTO