Marinetti e il sogno del volo: verso il turismo spaziale

Marinetti e il sogno del volo: verso il turismo spaziale

1-15terra_dallo_spazioTra le celebrazioni di fine anno spiccano il centenario della prima guerra mondiale e i 70 anni dalla scomparsa di Marinetti, fondatore del futurismo (interventisti dichiarati). Marinetti e il Futurismo tuttavia anche cantori dell’era dell’aereoplano e del volo, tra gli effetti laterali proprio dell’evento bellico che sconvolse la marcia trionfale del Progresso. E la Grande Guerra futurista… Italo Balbo trasvolatore è il titolo dei un ebook (La Carmelina edizioni, Ferrara-Roma, a cura di Roberto Guerra) ricordo a più voci della prima guerra mondiale di circa 30 noti futuribili italiani,. gli stessi Giuseppe Vatinno (fisico trasumanista, già parlamentare) Antonio Saccoccio, ricercatore ciberculurale, Univ. Tor Vergata, Roma ) , alla luce anche della stagione futurista- E si segnala un singolare contributo di Gennaro Russo, di particolare focus e interesse sull’immaginario e la storia attuale del Volo e dopo l’era spaziale.. Russo, presidente di Space Renaissance Italia (sede a Napoli)   imprenditore, manager e ricercatore – con oltre 30 anni di esperienza nel settore aerospaziale, già dirigente del Centro Italiano di Ricerche Aerospaziali (CIRA), membro corrispondente dell’International Academy of Astronautics (IAA).  (www.spacerenaissance.org): Così ha scritto Gennaro Russo:

Marinetti e il Sogno del Volo. Verso il turismo spaziale (Per l’ espansione della civilta’ nello spazio) “Noi vogliamo inneggiare all’uomo che tiene il volante, la cui asta ideale attraversa la Terra, lanciata a corsa, essa pure, sul circuito della sua orbita”.

Così … “divinava” Filippo Tommaso Marinetti, anticipando – per via poetica – l’era spaziale eroica dallo Sputnik all’Apollo e lo sbarco sulla Luna, fino allo Shuttle. Poi, per vari motivi un apparente stop: invece, proprio in Italia, anni duemila, il sogno estremo del volo marinettiano e futurista, è nuovamente destinato alle stelle. Fin dalla nascita del primo concetto di Rinascimento Spaziale, nel 2008, la nostra visione si è articolata in due scenari alternativi: 1) uno in cui il mondo rimane chiuso e la civiltà rischia l’implosione, e 2) l’altro in cui il mondo viene invece aperto (la cosiddetta Space Option), sviluppando l’astronautica civile con una prospettiva di straordinario sviluppo per millenni a venire. …. Space Renaissance Italia è uno dei Chapter in cui Space Renaissance International si sta strutturando: … Sin dall’atto di fondazione a marzo 2013, SR-Italia ha focalizzato il suo intervento sul Turismo Spaziale. ….Ad esempio con il progettoHyPlane, un velivolo ipersonico… quello che abbiamo definito Turismo Spaziale 2.0 (In fase di studio sotto il coordinamento dell’università Federico II)……La formazione delle nuove generazioni, ma ancora prima quella dei formatori, è elemento essenziale per lo sviluppo e la diffusione della nuova cultura del Rinascimento Spaziale. Il progetto Education, che vedrà la collaborazione con OdisseoSpace e Italian Institute of the Future, comprende una parte dedicata alle scuole medie e medie-superiori, ed una ai livelli più alti, denominate rispettivamente Space Learning e Space Renaissance Academy. Ecco, Marinetti oggi sarebbe con Noi, primo conferenziere, manager, collaudatore volontario per la prima vacanza italiana su Marte prossimo ventura… per la futura umanità, davvero abbattendo almeno mentalmente le frontiere dello Spazio Tempo, persino del cyber o hypespace! *Gli altri autori dell’ebook: L. Barbieri, L. Calselli, P. Casalino, G. Cecchini, V. Conte, G. D’Aquino, S. Giovannini , P. Melandri, Daco, A. Ferretti, A. Fiore Ufagrà(PHOTO Sinfonia di tempeste spaziali), P. Giardini, S. Guglielmini , G. Manias, V. Pignalosa, M.A. Pinna, R. Roversi, L. Siniscalco, F. Scorza, L. Sgroi, M. Tani, S. Vaj, F. Venturini.

INFO

http://www.hoepli.it/ebook/la-grande-guerra-futurista/9788896437872.html

http://cinquewnews.blogspot.it/2014/12/Grande-Guerra-Futurista-Centenario-Italo-Balbo-trasvolatore-pacifismo-ingenuo-prevalente.html

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...