USA, i meteorologi si scusano per la “tempesta mancata” a New York

LaPresse/Xinhua
LaPresse/Xinhua
LaPresse/Xinhua

Tempo di scuse oggi, negli Usa, da parte dei piu’ rispettati metereologi del Paese: l’annunciato massiccio ‘blizzard’, la tempesta di neve attesa specialmente a New York, non si e’ verificata. E i ‘maghi’ mancati del tempo si sono messi a twittare, con imbarazzo. “Le mie piu’ profonde scuse a tutto il pubblico e ai dirigenti cittadini – ha twittato Gary Szatkowski, metereologo del Servizio meteo Nazionale – avete preso decisioni difficili nella convinzione che le nostre previsioni fossero corrette, e non lo erano. Ancora: le mie piu’ sentite scuse”. L’uomo del tempo della rete televisiva Nbc, Adam Rutt, ha aggiunto: “Non c’e altro modo di metterla. Questo e’ stato il piu’ grande sbaglio nelle previsioni della mia carriera. Ho sbagliato, sbagliato di molto…mi dispiace”. In difesa invece Kate Bilo, metereologa della Cbs che aveva chiuso le sue previsioni ieri notte annunciando piu’ di mezzo metro di neve a New York e parte del New Jersey: “Ok, se le previsioni devono essere sbagliate preferisco lo siano per esagerazione. Cosi’ ci sono meno rischi per la vita delle persone”.