Siccità, l’allarme di Science: foreste tropicali a rischio trascurate da scienziati e ambientalisti

Le foreste tropicali decidue sono tra gli habitat più minacciati del pianeta, ma nonostante questo vengono trascurate da scienziati e ambientalisti

Le foreste tropicali decidue sono tra gli habitat più minacciati del pianeta, ma nonostante questo vengono trascurate da scienziati e ambientalisti. Pur essendo la patria di molte specie che non si trovano in nessun altro luogo del pianeta, sono molte poche le foreste protette. L’estensione di queste preziose “miniere” di biodiversità è ridotta ormai a un decimo di quella iniziale, poiché il terreno estremamente fertile ne fa un luogo ideale per coltivazioni intensive molto redditizie. I risultati della ricerca, di cui dà notizia la Bbc, sono stati pubblicati sulla rivista Science. Queste regioni, con terreni fertili e clima favorevole, sono state scelte fin dalle civiltà precolombiane avanzate, come gli Incas.

Le foreste fornivano terre coltivabili ed erano un terreno perfetto per importanti colture alimentari, come mais, pomodori, fagioli e arachidi. Il gruppo di ricercatori della DryFlor con sede presso il Royal Botanic Garden di Edimburgo (RBGE), in Scozia, ha utilizzato i dati provenienti da più di 1.600 inventari di specie che si trovano in questi habitat identificando “6.958 specie di piante legnose“, molte delle quali non si trovano in nessun’altra parte del mondo. “Alla luce dell’evoluzione del riscaldamento climatico ai tropici, la conservazione di queste specie capaci di adattarsi al caldo e alla siccità dovrebbe essere una priorità globale“, ha spiegato alla Bbc Toby Pennington, coautore dello studio.