Terremoto: 207 repliche di magnitudo compresa tra 3 e 4 dal forte sisma di ieri

Terremoto: registrati 560 eventi sismici in tutta l’area interessata dalla sequenza di questi mesi

L’area interessata dalle scosse successive al terremoto di ieri alle ore 07:40 di magnitudo 6.5 (l’epicentro è la stella rossa)

Dopo l’evento di ieri mattina, 30 ottobre, alle 07:40 ora italiana di magnitudo M 6.5 sono stati localizzati complessivamente circa 560 eventi sismici in tutta l’area interessata dalla sequenza di questi mesi. Alle ore 11:00 sono 207 i terremoti di magnitudo compresa tra 3 e 4 e 18 quelli di magnitudo compresa tra 4 e 5 localizzati la Rete Sismica Nazionale dell’INGV dopo il forte terremoto di ieri mattina.

Le scosse più forti (magnitudo uguale o maggiore di 4.0) dalle 07.40 di ieri mattina sono riportate in tabella:

Data e Ora (UTC)   Magnitudo  Provincia  Profondità  Lat Long
2016-10-31 07:05:44 4.2 Perugia 10 42.84 13.13
2016-10-31 03:27:40 4.2 Perugia 11 42.77 13.09
2016-10-30 18:21:09 4.0 Perugia 10 42.79 13.15
2016-10-30 13:34:54 4.5 Perugia 9 42.80 13.17
2016-10-30 12:07:00 4.6 Perugia 10 42.84 13.08
2016-10-30 11:58:17 4.0 Perugia 10 42.84 13.06
2016-10-30 11:21:08 4.1 Macerata 8 43.07 13.07
2016-10-30 10:19:26 4.1 Perugia 11 42.82 13.15
2016-10-30 08:35:58 4.4 Perugia 10 42.83 13.08
2016-10-30 07:34:47 4.0 Macerata 10 42.92 13.13
2016-10-30 07:13:05 4.5 Rieti 11 42.70 13.24
2016-10-30 07:08:35 4.3 Rieti 10 42.71 13.14
2016-10-30 07:07:53 4.2 Rieti 10 42.71 13.19
2016-10-30 07:05:56 4.1 Perugia 8 42.79 13.16
2016-10-30 07:04:59 4.0 Perugia 10 42.83 13.06
2016-10-30 07:00:40 4.1 Perugia 10 42.88 13.05
2016-10-30 06:55:40 4.1 Rieti 13 42.74 13.17
2016-10-30 06:44:30 4.6 Perugia 10 42.85 13.07
2016-10-30 06:40:17 6.5 Perugia 9 42.84 13.11

In mappa la situazione complessiva di tutta la sequenza iniziata il 24 agosto 2016.

La mappa della sequenza dal 24 agosto
La mappa della sequenza dal 24 agosto

L’Earthquake Report sintetizza in un’unica figura le informazioni relative all’area interessata dalla sequenza (sismicità storica, pericolosità sismica e sismicità recente) e l’impatto del terremoto del 30 ottobre, attraverso le shake maps (mappe si scuotimento in termini di intensità) e i risentimenti ricevuti attraverso il sito haisentitoilterremoto.it.

eq_report30ott