Terremoto Campobasso, un anno fa un’altra sequenza sismica nella stessa area

Nel gennaio del 2016 una sequenza sismica con decine di eventi interessò la stessa area del Molise: il terremoto più forte avvenne il 16 gennaio, con magnitudo locale 4.1

Questo inizio di 2017 è stato caratterizzato da diversi eventi sismici avvenuti nella provincia di Campobasso, in Molise, nei pressi di Vinchiaturo e Baranello. Nuove scosse sono state registrate questa mattina, tutte di magnitudo compresa fra 2.1 e 2.4.

Proprio un anno fa, nel gennaio 2016, la stessa area venne interessata da una sequenza sismica con decine di eventi. Il più forte fu quello di magnitudo ML 4.1 avvenuto il 16 gennaio 2016 alle 18.55. Dal 1 gennaio 2016 al 17 gennaio, secondo quanto riportava l’INGV in un articolo pubblicato sul blog “INGV terremoti”, vennero localizzati circa 80 eventi. Circa 40 furono i terremoti  di magnitudo pari o superiore a 2.0 con tre eventi di magnitudo superiore a 3.0.

Il territorio del Molise è caratterizzato da una pericolosità sismica che è massima nell’area dell’Appennino e che diminuisce spostandosi verso il mar Adriatico. Gli eventi di magnitudo elevata sono più probabili in Appennino che non lungo la costa. Il Molise ha risentito nella storia sia dei forti terremoti avvenuti nelle aree limitrofe (Abruzzo, Molise e Campania), sia di eventi sismici che avvengono sul suo territorio, ultimo quello del 26 luglio 1805 (Mw 6.6), che causò devastazioni fra Isernia e Campobasso.