Clima, Virginia Raggi negli Usa per una missione lampo sui cambiamenti climatici

"Toccata e fuga" negli Stati Uniti per il sindaco di Roma Virginia Raggi che la prossima settimana sarà per due giorni fuori Roma per partecipare al Women4Climate

LaPresse/Vincenzo Livieri

“Toccata e fuga” negli Stati Uniti per il sindaco di Roma Virginia  Raggi che la prossima settimana sarà per due giorni fuori Roma per partecipare al Women4Climate del C40, la rete delle principali citta’ del mondo impegnate ad affrontare i cambiamenti climatici. Raggi partira’ martedi’ prossimo, 14 marzo, per New York, e fara’ ritorno nella Capitale dopo due giorni, in tempo per rientrare al lavoro venerdi’ 17. I costi della permanenza a New York saranno coperti in gran parte dall’organizzazione dell’evento, che vedra’ diverse donne ‘leader’ nel mondo riunite in prima linea per affrontare i piu’ scottanti temi ambientali globali. Raggi partecipera’ ai lavori del Women4Climate del C40 dal mattino di mercoledi’ 15 marzo alla Columbia University insieme, tra gli altri, alla sindaca di Parigi Anne Hidalgo con cui l’inquilina del Campidoglio ha gia’ avuto modo di confrontarsi sul tema.

Il programma prevede una conferenza stampa alle 11.30 e una photo opportunity davanti Low Memorial Library alle 12.15. Raggi interverra’ nel secondo panel con la sindaca di Citta’ del Capo Patricia de Lille. Poi, nel pomeriggio, partecipera’ ad alcuni incontri bilaterali. Giovedi’ 16 marzo la prima cittadina potrebbe vedere – se i tempi lo consentiranno – i rappresentanti della comunita’ italiana negli Stati Uniti, sempre nella Grande Mela. Il ritorno nella Capitale dovrebbe avvenire in giornata, cosi’ da permettere alla sindaca di essere operativa il 17 a Palazzo Senatorio. “Andro’ negli Stati Uniti per incontrare i sindaci del C40 che e’ un’unione di comuni che sono impegnati sul fronte dell’ambiente e delle energie rinnovabili – ha spiegato la stessa Raggi – Roma deve essere presente perche’ vuol fare la sua parte per raggiungere degli obiettivi comuni“.