Tra Utah e Colorado: il Bacino Uinta visto dallo spazio [FOTO]

Situato nella zona settentrionale dell'altopiano del Colorado, il bacino Uinta è noto per la sua produzione di petrolio e gas naturale

Copyright: contains modified Copernicus Sentinel data (2016), processed by ESA, CC BY-SA 3.0 IGO

Il satellite Sentinel-2A ci porta sopra il confine degli stati americani dello Utah e del Colorado.

Fiumi attraversano il paesaggio, a fianco dei quali possiamo vedere appezzamenti agricoli che appaiono di colore rosso brillante in questa immagine a “falsi-colori” – un netto contrasto con le aree con meno vegetazione di questa regione semi-arida.

In alto a sinistra, circondata da campi, la città di Vernal. Le aree come edifici e parcheggi,  senza vegetazione, appaiono di colore blu e bianco. Il lungo rettangolo di colore marrone chiaro mostra invece l’ubicazione dell’aeroporto regionale.

La sezione in alto a destra dell’immagine mostra una parte del Dinosaur National Monument, o Monumento Nazionale del Dinosauro. Il parco vanta centinaia di fossili di dinosauro, come pure i panoramici canyon attraversati dai fiumi tortuosi.

L’area nella parte centrale sinistra dell’immagine è il Bacino Uinta. Situato nella zona settentrionale dell’altopiano del Colorado, il bacino è noto per la sua produzione di petrolio e gas naturale. Effettuando un ingrandimento sull’area che appare tinta di blu, possiamo riconoscere siti di estrazione sparsi in tutto il paesaggio: campi spigolosi collegati da numerose strade di accesso.

Le grandi strutture nere e blu scuro sono stagni di evaporazione – probabilmente destinati alle acque reflue  provenienti dalle attività estrattive di petrolio e gas naturale. I bacini per acque reflue permettono all’acqua di evaporare lasciandosi dietro rifiuti residui concentrati, riducendo in questo modo i volumi che richiedono trattamento e riducendo quindi i costi.

Questa immagine che fa parte delle serie Earth from Space è stata acquisita dal satellite Sentinel-2A del programma europeo Copernicus il 7 novembre 2016.