Radicepura Garden-in-Movies: l’essenza mediterranea sugli schermi cinematografici

Il fine è raccontare attraverso il mondo delle immagini il leitmotiv che ispira il Radicepura Garden Festival

Una sala cinematografica sotto le stelle, nel cuore di un salotto botanico a cielo aperto ai piedi dell’Etna. Sarà questa la nuova e inedita veste che per tre giorni, da venerdì 4 a domenica 6 agosto 2017, trasformerà un luogo suggestivo come Radicepura nella location della prima edizione della rassegna cinematografica Garden-in-Movies. Il fine è raccontare attraverso il mondo delle immagini il leitmotiv che ispira il Radicepura Garden Festival – evento internazionale dedicato al garden design e all’architettura del paesaggio del Mediterraneo – immergendo gli spettatori nelle atmosfere che il Cinema sa creare attraverso il linguaggio dello specifico filmico.

Il Festival – ideato da Mario Faro e organizzato dalla Fondazione Radicepura – nasce infatti con l’obiettivo di valorizzare la natura come motore di sviluppo e contaminazione, attraverso iniziative, eventi e linguaggi diversi per celebrare il giardino nella sua valenza non soltanto estetica ma anche culturale, come luogo ideale per soffermare l’attenzione sulla bellezza interpretando l’esperienza mediterranea. Ma non solo.

Musica, arte, botanica. E adesso anche il cinema, con una rassegna dedicata e tre giorni di proiezioni, incontri e conversazioni che saranno il cuore di Garden-in-Movies. A partire dalla programmazione di tre film che esploreranno la cultura e l’essenza mediterranea attraverso la forza delle radici, ma anche temi di grande attualità intuiti ed esplorati già in film del passato diventati classici imperdibili, soprattutto se tornano a rivivere sul grande schermo.

I temi delle tre serate saranno dunque: le “Radici”, venerdì 4 agosto, con il film “Sicilian Ghost Story” di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, che sarà presente alla proiezione per incontrare il pubblico di Radicepura; l’“Essenza mediterranea”, sabato 5 agosto, con il film “La casa delle estati lontane” di Shirel Amitay; uno sguardo “Oltre il giardino”, domenica 6 agosto, con il grande classico “Oltre il giardino” di Hal Ashby.

La proiezione delle tre pellicole sarà preceduta da una conversazione/intervista curata dal direttore artistico e ideatore della rassegna, la giornalista e critico cinematografico Ornella Sgroi, che sera per sera accompagnerà gli spettatori alla visione del film in compagnia di registi e altri ospiti.

Le pellicole saranno proiettate in lingua originale con sottotitoli in italiano e/o inglese, in linea con l’anima internazionale del Radicepura Garden Festival. Ciascun appuntamento avrà inizio alle 20.30 aspettando così che cali il sipario sul giorno e abbia inizio la notte, in modo che la luce del sole lasci il buio in sala, necessario per dare il via allo spettacolo e godere a cielo aperto della magia del cinema, impreziosita dagli odori e dai profumi delle piante del Parco di Radicepura.