Agenzia del Farmaco, ministro Lorenzin: vicenda difficilissima da digerire

Agenzia del Farmaco, ministro Lorenzin: "Al primo turno eravamo in testa con 25 punti ma poi probabilmente, all'ultimo, i paesi del Nord Europa si sono compattati tutti"

Una vicenda “difficilissima da digerire perché perdere al sorteggio è inconcepibile, soprattutto quando si tratta di un’agenzia di questa rilevanza“: lo ha dichiarato Beatrice Lorenzin, ministro della Salute, ai microfoni di ‘6 su Radio 1′ in riferimento all’assegnazione avvenuta ieri per sorteggio della sede dell’Agenzia Europea del Farmaco. “Come abbiamo sempre detto, nel regolamento avrebbero dovuto prevalere elementi di qualità, elementi tecnici, e non arrivare a un sorteggio. È un elemento che penso debba farci riflettere a tutti“. “Abbiamo avuto un dossier fortissimo e per questo non posso non ringraziare un’Italia che ha saputo fare squadra, un’Italia che si è messa tutta insieme. Al primo turno eravamo in testa con 25 punti ma poi probabilmente, all’ultimo, i paesi del Nord Europa si sono compattati tutti. Se dobbiamo trarre un insegnamento è che l’Italia ha fatto squadra e ha dimostrato un valore assoluto, riconosciuto da tutti, del suo sistema sanitario e del sistema Milano. Abbiamo visto che uniti possiamo fare cose che sembrano impossibili“.