Astronomia: l’osservatorio di Siena scopre un nuovo pianeta extrasolare, si chiama “KPS-1b”

Astronomia: l’osservatorio di Siena scopre un nuovo pianeta extrasolare, si chiama “KPS-1b”

L'Osservatorio astronomico dell'Università di Siena ha contribuito alla scoperta del pianeta extrasolare KPS-1b

L’Osservatorio astronomico dell’Università di Siena ha contribuito alla scoperta del pianeta extrasolare KPS-1b: il telescopio dell’Ateneo, 30 cm di diametro, è l’unico italiano e il più piccolo della collaborazione che ha coinvolto osservatori e astronomi in Belgio, USA, Russia, Regno Unito, Francia, Olanda, Portogallo, Turchia, Lituania e Canada.

Le osservazioni effettuate a Siena, risalenti al 2015-2016, hanno contribuito a determinare i parametri ricavabili dall’analisi della luminosità della stella durante il transito del suo pianeta. Attraverso la fotometria è stato infatti possibile misurare la dimensione del pianeta, il suo periodo orbitale, di 1.7 giorni, e la distanza del pianeta dalla stella madre, pari a 0.03 Unità Astronomiche (circa 4 milioni di km). Si tratta quindi di un pianeta gigantesco e incadescente il cui anno ha una durata di appena 41 ore.

La scoperta sarà pubblicata sulla rivista scientifica “Publications of the Astronomical Society of Pacific”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...