Space Force, con Trump “Guerre Stellari” diventa realtà: gli USA lanciano il nuovo ramo dell’esercito per “dominare nello Spazio”

Space Force, gli USA lanciano l'esercito stellare per dominare lo Spazio: ecco perché è una grande notizia anche per la Scienza

space force
I loghi in concorso per rappresentare la nuova forza dell'esercito statunitense

Il vicepresidente Usa Mike Pence ha presentato ieri al Pentagono l’ambizioso piano degli Stati Uniti per creare già quest’anno un comando militare dedicato allo spazio e stabilire cosi’ una “Space Force” come sesto ramo dell’esercito americano. Pence ha fatto riferimento ai progressi che i potenziali avversari stanno facendo: “Proprio come abbiamo fatto in passato, gli Stati Uniti affronteranno le nuove minacce emergenti su questo nuovo campo di battaglia” – ha detto – “E’ arrivato il momento di istituire la Space Force degli Stati Uniti“. La creazione di una nuova branca dell’esercito – la prima da quando fu creata l’Air Force – potrebbe richiedere una significativa riorganizzazione del Pentagono, e anche per questo alcuni funzionari all’interno del mondo militare e della sicurezza nazionali si oppongono fermamente all’idea. La proposta avrebbe comunque anche bisogno dell’approvazione del Congresso ma, secondo il “Washington Post”, i funzionari della Casa Bianca stanno lavorando con i leader della sicurezza nazionale per andare avanti senza il Congresso.

space forceIl primo passo sarebbe creare un Comando spaziale Usa entro la fine dell’anno, con risorse dedicate e con il compito di difendere lo spazio. Il Pentagono inizierà a coinvolgere esperti spaziali di tutto il mondo militare e ad istituire un ufficio separato per gli acquisti di satelliti e lo sviluppo di nuove tecnologie. Nel suo discorso, Pence ha riconosciuto le difficoltà nel sostenere questo nuovo reparto armato, e ha detto che il Pentagono creerebbe un viceministro della Difesa per lo spazio, una nuova posizione di alto livello civile che riferirà al segretario della Difesa “per supervisionare la crescita e l’espansione del sesto ramo dell’esercito“. La Casa Bianca ha spinto il Congresso a investire ulteriori 8 miliardi di dollari in sistemi spaziali per la sicurezza nazionale nei prossimi cinque anni. Il presidente Usa Donald Trump ha accolto l’annuncio del Pentagono con questo tweet: “Space Force tutta la vita“.

Il Pentagono si sta dunque adoperando per soddisfare la richiesta del presidente Trump di istituire la forza spaziale, la prima nuova branca dell’esercito in oltre 70 anni. Le richieste di un ramo militare separato sono state accolte con forte riluttanza da alcuni settori del Pentagono, che temono un appesantimento in chiave burocratica per la riorganizzazione dei militari e il potenziale taglio delle responsabilità dell’Air Force. L’anno scorso, il segretario alla Difesa Jim Mattis aveva dichiarato in una nota al senatore John McCain, presidente della Commissione per i servizi armati del Senato, che si è opposto “alla creazione di un nuovo servizio militare e di ulteriori livelli organizzativi in un momento in cui ci concentriamo sulla riduzione delle spese generali e sull’integrazione delle funzioni congiunte di combattimento“.

LaPresse/Xinhua

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva annunciato, in occasione dell’incontro del Consiglio nazionale per lo spazio, di aver ordinato l’istituzione di una nuova branca delle Forze armate focalizzata esclusivamente sullo spazio. Il presidente ha chiesto al Dipartimento di Difesa e al Pentagono di iniziare il procedimento per istituire la “Forza spaziale” come sesto ramo delle forze armate. “Il nostro destino oltre la Terra non e’ solo una questione di identità nazionale, ma una questione di sicurezza nazionale“, ha detto Trump che aveva già manifestato questa idea a marzo considerandola parte della Strategia di sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Ed è una grande notizia anche per la scienza che avrà nuovi investimenti per l’esplorazione spaziale.