Morire a 14 anni per un’influenza: è successo ad un giovane portiere,...

Morire a 14 anni per un’influenza: è successo ad un giovane portiere, ecco i sintomi e le complicanze che ha avuto

Era malato da 5 giorni: sia il medico di base che i medici dell'ospedale avevano confermato la diagnosi di influenza, ma il giovane portiere è morto ieri

Un giovane portiere 14enne del trevigiano, Luigi Martignano, è morto a causa dell’aggravarsi di un quadro clinico collegato probabilmente ad una miocardite dovuta, secondo quanto si apprende da fonti sanitarie, ad una complicazione di un attacco influenzale. Un epilogo tragico che nessuno si aspettava e che solo l’autopsia sarà in grado di spiegare. I primi sintomi, che hanno fatto pensare ad una normale influenza, risalgono a cinque giorni fa. Che fossero eccessivi e dunque probabilmente gravi si è capito fin da subito. I genitori hanno dunque deciso di portare il ragazzo in ospedale: il giovane era stato visitato presso il nosocomio di Montebelluna (Treviso) e poi dimesso: gli è stata prescritta una terapia di antipiretici e riposo. Lunedì mattina, però, stava ancora peggio. La famiglia si è dunque rivolta al medico di base e ancora una volta la diagnosi è stata quella di influenza. Nel pomeriggio le sue condizioni sono precipitate, raggiungendo l’apice del peggioramento nella giornata di ieri, quando la sua mamma e il suo papà, allarmati, hanno chiamato il 118. L’ambulanza ha trasportato il ragazzo all’ospedale di Treviso, dove è morto poche ore più tardi lasciando i medici sgomenti e i genitori in preda alla disperazione.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...