Salute, Torino: 69enne salvato con intervento di cardiochirurgia in Pronto soccorso

Salute, Torino: 69enne salvato con intervento di cardiochirurgia in Pronto soccorso

Intervento di cardiochirurgia nel Pronto soccorso del Mauriziano di Torino: salvato 69enne

Eccezionale intervento di cardiochirurgia nel Pronto soccorso del Mauriziano di Torino.
Alcuni giorni fa un uomo di 69 anni è arrivato all’ospedale, proveniente dal San Luigi di Orbassano con un ematoma di parete dell’aorta ascendente, con elevatissime probabilità di rottura e pochissime chances di sopravvivenza se il cardiochirurgo non fosse arrivato in tempo a sostituire il vaso incriminato. Improvvisamente il cuore dell’uomo ha smesso di battere: immediata la reazione di tutto il personale medico e infermieristico del Pronto Soccorso diretto dal dottor Domenico Vallino. Il medico di guardia, aiutato dalla sua équipe, ha iniziato le manovre cardio-rianimatorie secondo protocollo: è seguita una pericardiocentesi (aspirazione del sangue dal pericardio con un lungo ago), aspirando mezzo litro di versamento, eseguita dall’equipe di cardiochirurgia.
Il cuore, però, continuava a non ripartire: nella ‘shock room’ dell’Area rossa del Pronto soccorso si è proceduto alla sternotomia in emergenza, tra un massaggio cardiaco e l’altro, si sono rimossi i coaguli dal pericardio e così il cuore ha ricominciato a battere. Messo in sicurezza, il paziente è stato portato nelle sale operatorie del blocco cardiovascolare: è uscito dalla sala operatoria in buone condizioni emodinamiche ed il giorno si è svegliato senza alcun deficit. Dopo 3 giorni di cure presso la cardiorianimazione, è stato trasferito presso il reparto di Cardiochirurgia dove si trova attualmente in buone condizioni.

Valuta questo articolo

Rating: 1.0/5. From 1 vote.
Please wait...