Caldo senza precedenti al Nord: +27°C in Emilia e Piemonte, picchi di +25°C sulle Alpi Liguri, Marittime, Cozie e Graie [DATI]

Caldo record al Nord Italia, temperature tipiche di fine Luglio a fine Ottobre: oltre 15°C rispetto alle medie del periodo, fino a +25°C in montagna sulle Alpi e +27°C in collina. Tutti i dati

Dopo il caldo record di Venerdì 27 Ottobre quando Verbania aveva superato i +27°C e molte altre località del Nord/Ovest, soprattutto in Piemonte, avevano fatto registrare valori di oltre +24°C, oggi ci ritroviamo a distanza di appena due giorni a ritoccare molti record di caldo, stavolta non solo in Piemonte ma in tutto il Nord/Ovest. Tra Emilia Romagna, Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia la temperatura ha raggiunto picchi tipicamente estivi, ma anche al Nord/Est sulle Dolomiti abbiamo valori eccezionalmente miti. Siamo dieci, in alcuni casi addirittura quindici gradi oltre la norma del periodo. Ecco le temperature più elevate nelle principali località del Nord:

  • +27°C a Cuneo, Fidenza, Sassoguidano e Monteveglio
  • +26°C a Domodossola, Sassuolo, Formigine, Bra, Salsomaggiore e Soragna
  • +25°C a Modena, Reggio Emilia, Cremona, Piacenza e Redavalle
  • +24°C a Sondrio, Voghera, Chiavenna, Carpi, Casalpusterlengo, Lenno e Piadena
  • +23°C a Bologna, Como, Aosta, Verbania, Asti, Casale Monferrato, Alessandria, Olmeneta e Cesena
  • +22°C a Lodi, Pavia, Vigevano, Ravenna, Pinerolo, Rimini e Cervia
  • +21°C a Brescia, Merano, Abbiategrasso, Mondovì e Pinzolo
  • +20°C a Milano, Torino, Verona e Mantova

Non fa così caldo in tutto il Nord: in Veneto, ad esempio, le temperature sono più basse (non certo fredde, ma nella norma del periodo). Città come Venezia, Padova, Vicenza e Treviso hanno fatto registrare una temperatura massima di +14°C, mentre in Friuli Venezia Giulia abbiamo +16°C a Trieste, +15°C a Udine e Pordenone.

Ma, tornando al Nord/Ovest, sono impressionanti le temperature elevatissime che si registrano sulle Alpi occidentali (Liguri, Marittime, Cozie e Graie). Ecco i dati più significativi:

  • +24,5°C ai 1.000 metri di Pradeboli a Peveragno (Cuneo)
  • +24°C ai 980 metri di Pamparato (Cuneo) e ai 950 metri della Diga La Piastra a Entracque (Cuneo)
  • +23,5°C ai 940 metri di Chiusa di Pesio (Cuneo)
  • +23°C ai 1.320 metri di Bobbio Pellice (Torino). ai 1.000 metri di Borello a Fabrosa Sottana (Cuneo) e agli 815 metri di Finiere a Chiomonte (Torino)
  • +22°C ai 1.270 metri di Paesana (Cuneo), ai 1.220 metri di Canosio (Cuneo), ai 1.050 metri di Viola (Cuneo) e ai 970 metri di Barge (Cuneo)
  • +21,5°C ai 1.450 metri di Vaccera ad Angrogna (Torino)
  • +21°C ai 1.450 metri di Neraissa a Vinadio (Cuneo) e ai 1.000 metri di Ala di Stura (Torino)

Una situazione climaticamente catastrofica che continua ad alimentare la siccità e gli incendi che stanno mettendo a dura prova intere comunità.