Emergenza neve in Abruzzo, Appennino sepolto: uomo disperso sotto valanga, paesi letteralmente seppelliti [FOTO LIVE]

Abruzzo, emergenza neve e terremoto: situazione drammatica nelle zone interne dell'Appennino

Nel Centro Italia, soprattutto in Abruzzo e nelle Marche si somma l’emergenza maltempo con le forti scosse di terremoto registrate da stamattina e si registrano “criticità, oltre alla circolazione sulle strade e per la viabilità ferroviaria, sulla rete elettrica“, sottolinea il Dipartimento della protezione civile, spiegando: “ancora attualmente la situazione più difficile è in Abruzzo dove le utenze disalimentate sono oltre 100mila, mentre nelle Marche si sta intervenendo per risolvere i problemi su oltre 30mila utenze“. Inoltre, avverte la protezione civile, il maltempo, con nevicate e precipitazioni, proseguirà anche per la giornata di domani, mentre ci si attende un miglioramento a partire da venerdì.

La situazione è drammatica, molti paesi appenninici sono letteralmente seppelliti da oltre due metri di neve fresca. Inoltre ci sarebbe una persona sotto la slavina che si sarebbe staccata a causa delle scosse colpendo le casa di Ortolano, frazione del comune di Campotosto (L’Aquila), uno degli epicentri del sisma di stamani. Lo riferiscono fonti delle squadre di soccorso. E’ un’azione molto difficoltosa per via della grande quantita’ di neve che c’e’ sulle arterie di collegamento. Secondo quanto si e’ appreso, ad operare sono in particolare il soccorso alpino dell’Aquila e l’esercito, quest’ultimo impegnato nello sgombero delle strade.