Un doodle di Google per Georges Méliès, il creatore del film “profetico” “Viaggio nella Luna”

Georges Méliès "si è dimostrato un visionario, in grado di anticipare scoperte o eventi futuri"

Google ha voluto celebrare oggi Georges Méliès, pionieristico illusionista e regista francese: nato a Parigi l’8 dicembre 1861 e morto sempre nella capitale francese il 21 gennaio 1938 all’età di 76 anni. Oggi, 3 Maggio 2018, non è una data casuale: è l’anniversario di uno dei suoi più grandi capolavori, “À la conquête du pôle” (Alla conquista del polo), pellicola del 1912. Il motore di ricerca festeggia con un Doodle storico, il primo interattivo a 360° e in realtà virtuale, creato in collaborazione con i team di Google Spotlight Stories, Google Arts & Culture e della Cinémathèque Française.

Georges Méliès si è anche dimostrato un visionario, in grado di anticipare scoperte o eventi futuri. Il film Voyage dans la Lune (Viaggio nella Luna, 1902) profetizza in modo ironico e, al contempo, sensazionale l’atterraggio dell’uomo sulla Luna, realmente avvenuto 67 anni più tardi“, sottolinea Google.
Come noto, il 20 luglio 1969 la missione NASA Apollo 11 portò per la prima volta un equipaggio umano sul satellite della Terra: il cinema anticipò di ben 67 anni questo evento, grazie al genio creativo di Georges Méliès, che realizzò nel 1902 il suo “Le voyage dans la Lune” una parodia basata liberamente sul romanzo di Jules Verne “Dalla Terra alla Luna” e su quello di H. G. Wells “I primi uomini sulla Luna“.

Quello di Méliès è considerato il primo film di fantascienza: in una delle scene iniziali del film, la navicella spaziale (un gigantesco proiettile abitabile sparato da un maxi cannone) si schianta sul “volto” della Luna, centrando un occhio del satellite, diventando una delle sequenze che hanno fatto la storia del cinema.
Il film dura appena quindici minuti ed è stato il primo ad aver avuto un successo planetario.
Viaggio nella luna” è stato girato negli studi Star Film di Méliès presso Montreuil, vicino Parigi ed è costato la considerevole cifra di 10.000 franchi. E’ stato anche il primo film ad essere oggetto di pirateria: Thomas Edison infatti lo distribuì di persona in America dopo averne fatto illegalmente delle copie.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...