Scienza e Ricerca: sabato a Roma un flash mob

MeteoWeb

La ricerca esce dai laboratori e scende in piazza fra la gente, in vista della Notte Europea dei Ricercatori in programma il 23 settembre. Frascati Scienza e il periodico ‘Focus’ hanno infatti promosso per questo sabato pomeriggio, a Roma, in piazza di Spagna, un flash mob di ricercatori e tecnologi del polo di ricerca, il piu’ grande d’Italia e d’Europa, dell’area tuscolana, a Sud della capitale. “La manifestazione -spiegano i promotori- vuole portare questo sabato, nel salotto buono di Roma, una coreografia nata per coinvolgere il pubblico e sensibilizzare i cittadini sullo stato della scienza nel nostro paese, invitandoli ad avvicinarsi a un mondo talvolta sconosciuto, seppure molto presente nella vita di tutti i giorni“.

Dal navigatore satellitare ai moderni schermi led, fino ai piu’ sofisticati palmari, tutti infatti utilizziamo in diverso modo gli ultimi risultati del mondo della ricerca. Ed a ricoprdare il peso ed il ruolo della scienza nella vita di tutti noi sara’ appunto la Notte Europea dei Ricercatori, un evento attorno attorno a cui si snoda anche la Settimana della Scienza di Frascati.

La Notte Europea dei Ricercatori e’ la maggiore iniziativa voluta dalla Comunita’ Europea per far scoprire il valore della ricerca scientifica ai cittadini e quest’anno si svolgera’, in contemporanea, in oltre 300 citta’ di Paesi europei e dell’area mediterranea. Solo in Italia sono previste oltre 40 iniziative in altrettante citta’. In calendario visite guidate, conferenze, viaggi virtuali nello spazio, osservazioni astronomiche, simulazioni di terremoti, incontri con i ricercatori, laboratori aperti, proiezioni, presentazioni di libri, esperimenti per tutte le eta’. Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il progetto e’ promosso dalla Commissione Europea e coordinato e realizzato da Frascati Scienza in collaborazione con Regione Lazio-Assessorato alla Cultura, Arte e Sport, Comune di Frascati, Comune di Grottaferrata, Filas, Comunita’ Montana dei Castelli Romani e Prenestini.

Numerosi i partner scientifici quali Asi, Cnr, Enea, Esa-Esrin, Inaf, Infn, Ego/Virgo di Pisa, Ingv, Cimec Fondazione Telethon, e le Facolta’ di Scienze delle Universita’ di Roma Tor Vergata, Roma tre e la Sapienza. Si aggiungono ai partner scientifici principali, le associazioni Ata, Eta Carinae, Arte e Scienza, Ludis, GEco, Accatagliato. L’iniziativa ha inoltre il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, della Provincia di Roma, del Comune di Monteporzio e del Parco dei Castelli Romani ed e’ realizzata con la partecipazione delle Scuderie Aldobrandini di Frascati, di Officina dell’Innovazione (Provincia di Roma), Sts Multiservizi e di uno, quattro, photostudio. Partners anche Focus, Eni, Lanificio 159, Linde.