Alluvione tra Liguria e Toscana, ministro Prestigiacomo: “tragedia eccezionale, no a sgradevoli polemiche”

MeteoWeb

Oggi, dinanzi alle vittime dell’ennesima tragedia dal maltempo e dal dissesto del territorio, appare davvero sgradevole il tentativo di innescare polemiche politiche, peraltro gia’ viste“. Lo dice il ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo in una nota. “Il rispetto per il dolore delle persone che hanno perso i propri cari, la preoccupazione per la devastazione nello Spezzino e nella Lunigiana ci impongono in primo luogo di pensare ai soccorsi alle popolazioni ed al ripristino dei collegamenti e dell’erogazione di servizi essenziali come acqua potabile, luce, gas“, commenta. “Cio’ che e’ accaduto e’ l’ennesima, e temiamo non ultima, conseguenza di una condizione di dissesto del territorio che da decenni causa sciagure e lutti nel nostro paese e che per tanti anni non e’ stata affrontata come la sua evidente gravita’ richiedeva.In queste vicende c’e’ sempre un margine di imponderabile e l’intensita’ delle precipitazioni nelle zone colpite rappresenta un evento eccezionale“, prosegue il Ministro. “Esistono comunque situazioni note di pericolo, mappe del rischio chiare, priorita’ individuate. Su queste realta’ si deve intervenire come previsto dal piano straordinario per il dissesto idrogeologico, finalmente varato, ormai quasi 2 anni fa, definito attraverso accordi di programma con tutte le regioni, e che va realizzato attraverso risorse immediatamente spendibili“, aggiunge Prestigiacomo. “E‘ una esigenza ed una emergenza per il paese. L’abbiamo resa una priorita’ operativa che deve essere attuata con la massima celerita’ possibile e con i fondi programmati, che peraltro realizzeranno solo un primo step di interventi. Saranno necessari altre ingenti risorse ed altri massicci interventi. Ma questo non dovrebbe essere oggetto di accuse politiche, bensi’ di comune impegno civile“, conclude.