Alluvioni, Mercalli: “intervenire subito per evitare altri disastri”

MeteoWeb

Stiamo appena iniziando a percepire i primi cambiamenti climatici delle serie dei fenomeni estremi” ma ”una grande alluvione e’ sempre il frutto di una concomitanza di cause” e ”siamo nella ‘zona rossa’ e bisogna agire perche’ quello che possiamo fare oggi mitighera’ i problemi futuri”. Lo ha detto il meteorologo Luca Mercalli rispondendo oggi a Firenze alle domande dei giornalisti sul maltempo che ha colpito lo spezzino e la Lunigiana. Mercalli e’ intervenuto a margine del quinto congresso di Aspo-Italia, Associazione per lo studio del picco del petrolio. Secondo il meteorologo ”con uno sviluppo edilizio dissennato negli ultimi 50 anni abbiamo amplificato i danni e questo ha aumentato la vulnerabilita’ di molte zone d’Italia. Adesso come terzo ingrediente c’e’ probabilmente anche l’aumento di frequenza e di intensita’ dei fenomeni meteorologici, dovuto ai primi cambiamenti del clima”. ”Questi tre elementi insieme – ha aggiunto – devono farci riflettere in modo serio e determinato per quanto riguarda la manutenzione del territorio, perche’ se gia’ abbiamo problemi oggi figuriamoci in futuro quando questi eventi potrebbero diventare piu’ intensi”.