Alto rischio valanghe al nord/ovest

MeteoWeb

Il pericolo valanghe e’ ‘marcato in gran parte della zona Nord – Occidentale della Penisola, mentre scende a ‘modertao’ in Valle d’Aosta e sul resto dell’Arco Alpino. E’ quanto rileva il Servizio Meteomont della Forestale. Piu’ precisamente, in Piemonte, il pericolo valanghe resta ‘marcato’ e la scarsa coesione della neve fresca con lo strato sottostante, determina un aumento dei distacchi spontanei o con debole sovraccarico. La tendenza del pericolo e’ in aumento su tutto il settore. In Liguria pericolo ‘marcato’ nei comprensori di Ponente dove l’apporto di neve fresca e’ piu’ consistente. Sull’Appennino Ligure il pericolo valanghe e’ ‘moderato’ ma puo’ salire alle quote piu’ elevate, specialmente nei canaloni. La tendenza del pericolo e’ stazionaria sulle Alpi Liguri e lungo la dorsale appenninica, dove sono previste ulteriori nevicate, mentre e’ in aumento sull’Appennino Tosco – Emiliano e sul Monte Amiata, dove sono previste diffuse nevicate. In Valle d’Aosta l’attivita’ valanghiva risulta scarsa ed il pericolo scende a ‘moderato’. Tuttavia nel corso della giornata saranno possibili piccoli scaricamenti di valanghe di neve fresca e asciutta lungo tutti i pendii aperti. Resta ‘moderato’ il pericolo valanghe in tutto il Trentino Alto Adige. Lungo la zona di confine, il distacco e’ possibile con forte sovraccarico soprattutto sui pendii ripidi oltre i 2.000 metri. Nel restante sottosettore delle Dolomiti Nord – Occidentali il pericolo valanghe e’ debole. Sulle Alpi Venoste – Passirie il grado di pericolo e’ ‘moderato’, dove i punti di maggior pericolo sono rappresentati dai depositi ventati oltre il confine del bosco. Sul resto del settore il pericolo valanghe e’ debole. Sulle Alpi Retiche ed Orobiche, Prealpi lombarde e sull’Appennino Pavese il grado di pericolo e’ ‘moderato’ per possibili distacchi di piccole valanghe spontanee e/o provocate con forte sovraccarico. Sale da debole a ‘moderato’ il pericolo valanghe in tutta l’area siciliana nel resto delle aree montane della Penisola a tutte le quote e a tutte le esposizioni il pericolo valanghe e’ debole.