Apocalisse di neve a Cordova, in Alaska: corsa contro il tempo in vista di nuove bufere. Altre foto e video

    /
    MeteoWeb

    E’ ancora critica la situazione a Cordova, in Alaska, località che – come abbiamo già documentato in questo reportage fotografico, nei giorni scorsi è stata letteralmente seppellita da 5 metri e mezzo di neve. Il dipartimento di sicurezza ed emergenza dell’Alaska ha spiegato nel suo ultimo bollettino che la Guardia Nazionale dell’Alaska sta aiutanto la popolazione a risollevarsi da una situazione di grande disagio. Oltre 50 militari sono impegnati notte e giorno a ripulire strade e case dalla neve, liberando così la cittadina dall’isolamento in cui si è venuta a trovare dopo la tempesta.
    Il problema più serio è che nei prossimi giorni sono previste nuove tormente di neve, ed è altissimo il rischio valanghe. Si lavora soprattutto per liberare i tetti dalla neve: alcuni sono già crollati sotto il peso della coltre nevosa, e se non si fa in fretta potrebbero caderne altri. Il dpartimento di sicurezza ed emergenza ha elogiato l’impegno dei suoi militari, sottolineando che quando serve sono sempre pronti a impegnarsi e non si tirano mai indietro, rappresentando un grande esempo di efficienza e solidarietà.