Il mistero delle aringhe scomparse

MeteoWeb
Aringhe scomparse

La spiaggia di Kvaenes, vicino Tromso, è stata ricoperta il giorno di Capodanno da migliaia di aringhe morte. L’enorme quantità di pesce, pari a circa 20 tonnellate, è però misteriosamente scomparsa poche ore dopo. Secondo il direttore dell’Istituto norvegese per la ricerca ittica,  Jens Christian Holst, esistono una serie di fattori che potrebbero fornire una spiegazione plausibile del fenomeno. I predatori potrebbero aver spinto i pesci verso riva, che però potrebbero essere stati trascinati anche dalla forte tempesta che ha colpito la Norvegia il giorno di Natale. I residenti dell’area avrebbero cominciato a discutere sulle possibilità di gestire il problema, ma ancor prima di intervenire, la spiaggia era ripulita. Allucinazioni di massa? Miracolo? Nulla di tutto questo. Secondo Holst le aringhe sarebbero state riportate via dall’acqua e riversate nel Mare del nord.