Incidente Concordia, il gip ha deciso: Schettino ai domiciliari. Infuriato il procuratore di Grosseto: “perchè?”

MeteoWeb
Il comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino

Il gip di Grosseto Valeria Montesarchio ha disposto gli arresti domiciliari per Francesco Schettino, comandante della Costa Concordia naufragata davanti all’Isola del Giglio. La decisione del gip e’ stata annunciata dal legale di Schettino, Bruno Leporatti. “Non si puo’ mandare in carcere una persona solo per l’opinione pubblica” ha sottolineato l’avvocato. Schettino andra’ ai domiciliari nella sua abitazione, ha annunciato l’avvocato. “Evidentemente ci sono esigenze cautelari che possono essere garantite con una misura minore di quella carceraria che in questo Paese e’ l’extrema ratio“, ha affermato il legale. “Si tratta di un esordio di inchiesta che andra’ tutto verificato e sara’ oggetto di una valutazione da parte della difesa“, ha aggiunto l’avvocato.

E’ da capire perche’ il gip ha applicato la misura cautelare“. E’ il primo commento del procuratore capo di Grosseto Francesco Verusio dopo la decisione del gip che ha disposto i domiciliari per il comandante della nave Costa Concordia, Francesco Schettino. “Sono curioso di leggere le motivazioni e domani mattina ne prenderemo atto“, ha aggiunto il procuratore.