Incidente “Costa Concordia” all’isola del Giglio, 3 morti annegati e 67 feriti il bilancio provvisorio del dramma

MeteoWeb

Sono state ”raccolte in mare” dai soccorritori le tre vittime accertate. Lo conferma una fonte della Asl di Grosseto che spiega che le tre persone sono arrivate ”gia’ senza vita” sull’Isola del Giglio dove i sanitari presenti non hanno potuto far altro che confermarne il decesso anche se da un primo esame esterno non e’ stato possibile accertare le cause della morte.

Sono state 67 le persone ferite nel naufragio della nave Costa Concordia a largo dell’Isola del Giglio e medicate negli ospedali di Grosseto e Orbetello. Per 42 di queste, secondo quanto riferiscono fonti sanitarie, si e’ reso necessario un ricovero temporaneo e in osservazione. Due feriti risultano essere – riferiscono le stesse fonti – in gravi condizioni. Il primo e’ stato operato al policlinico ‘Le Scotte’ di Siena, ed e’ un cuoco della compagnia di navigazione, mentre una ragazza, che ha riportato un trauma facciale e’ ricoverata all’ospedale civile di Grosseto