Incidente Costa Concordia, angoscia a Rimini per Williams e Dayana: “non smettete di cercarli”

MeteoWeb

Le ore che passano inesorabili dal giorno del naufragio della Costa Concordia nelle acque dell’ Isola del Giglio, e che lasciano sempre meno spazio alla speranza, non devono spingere i soccorritori ad abbassare la guardia. Lo chiede, sulla bacheca della sua pagina Facebook, Sabrina Ottaviani, la cugina di Williams Arlotti, il 36enne riminese ancora disperso insieme alla figlia Dayana di 5 anni. ”Non smettete di cercarli!!!!!!!!! – scrive a lettere maiuscole -. C’erano tante altre persone insieme a loro in acqua sul ponte 4 prima di perdere le loro tracce. C’era anche l’anziano signore trovato morto ma – usa nuovamente le maiuscole – tutti gli altri??? Penso e spero che non si tratti di tutte le persone ancora disperse” aggiunge Ottaviani, che chiede ancora: ”possibile che nessuno li abbia visti in questi ultimi momenti mentre erano in tanti in bilico in questo corridoio ad aspettare una corda che li prelevasse… Vi prego – conclude il post – se qualcuno era in quel corridoio ormai inondato e ha visto o sentito la bambina ed il babbo si faccia sentire…..racconti”. Nella serata di ieri, la madre della piccola Dayana, Susy Albertini, e’ comparsa brevemente allo speciale di ‘Porta a Porta’ in prima serata e su Rai 3 alla trasmissione ‘Chi l’ha visto?’. ”Continuate a cercare la mia bambina – aveva lanciato un appello – non fermatevi; portatemela a casa il prima possibile”. Il suo avvocato Davide Veschi si era rivolto a chi era sulla nave: ”Potete dirci dove avete visto la bambina con il suo papa’? Potete dirci un luogo preciso da dove poi e’ scomparsa?”.