Incidente Costa Concordia, ecco il ‘piano combustibile’, durerà 28 giorni

MeteoWeb

La lotta a un eventuale inquinamento marino causato da fuoriuscita di carburante ancora stivato nei serbatoi della Costa Concordia, dinanzi al porto dell’Isola del Giglio, passa attraverso il piano combustibile presentato alle autorita’ competenti. Ecco in particolare i passaggi principali: – Durata 28 giorni (si era parlato dalle due alle cinque settimane). – Quantita’ 2.200 tonnellate di combustibile pesante. – Fase di preparazione del carburante attraverso l’attivita’ del Pontone, nave dotata di attrezzature speciali in grado di posizionare le manichette che dal centro della nave dovranno trasportare fuori il materiale pesante. – Per la preparazione dei tubi e dei carburante su parte dalle 13 cisterne esterne contenute nella nave, per poi arrivare a quelle piu’ interne – Tecnica del ”tappo riscaldato” per portare alla giusta temperatura e liquidita’ il materiale ora troppo denso per il freddo. – Arrivo di imbarcazioni speciali per la raccolta.